Di Categorie: Novità fiscali e AdempimentiPubblicato il: 07/09/2021Last Updated: 07/09/2021

Il servizio Agenzia delle Entrate – Cassetto Fiscale è uno strumento virtuale che permette ai contribuenti di ottenere direttamente online i propri dati fiscali, senza recarsi fisicamente presso gli sportelli locali. Si tratta di un servizio rivolto a tutti i contribuenti, una sorta di archivio personale, molto utile per verificare la documentazione relativa a versamenti, tasse, contributi, fatture elettroniche. Un comodo archivio online, sempre aggiornato direttamente dal fisco.

Il cassetto fiscale può essere utilizzato da qualsiasi contribuente, in quanto non è rivolto a categorie esclusive. Si tratta di un utile servizio per fare ordine nella propria storia fiscale e chiunque se ne può servire.

Vediamo nel dettaglio cos’è, come si attiva e quali sono i vantaggi del cassetto fiscale.

Cassetto Fiscale: cos’è?

Il cassetto fiscale è l’equivalente virtuale dell’archivio cartaceo in cui l’Agenzia delle Entrate conserva alcune informazioni di natura fiscale e patrimoniale relative al singolo contribuente, accessibili direttamente online gratuitamente.

Grazie al cassetto fiscale, il fisco mette a disposizione dell’utente direttamente online la documentazione fiscale personale.

I dati disponibili nel cassetto fiscale

Ciascun contribuente che effettua l’accesso al cassetto fiscale Agenzia delle Entrate ha a disposizione il proprio fascicolo virtuale in cui si possono consultare i seguenti dati:

  • anagrafici e fiscali: sono contenute le informazioni di natura anagrafica, i dati su eventuali rappresentanti e rappresentanze
  • reddituali: sono disponibili le dichiarazioni fiscali presentate quali modello 730, modello Redditi, modello 770, dichiarazioni IVA e IRAP relative agli anni precedenti. Inoltre in questa sezione sono presenti le comunicazioni notificate al contribuente, come avvisi bonari etc.
  • dichiarazione 730 precompilata
  • QR code: i titolari di partita Iva possono attraverso il cassetto fiscale generare un QR Code con i dati della propria partita Iva e l’indirizzo telematico scelto per ricevere le fatture elettroniche
  • certificazioni uniche: sono presenti le diverse CU rilasciate dai propri committenti. Trattasi di una sezione molto utile soprattutto quando si hanno difficoltà a farsi rilasciare dal proprio committente o datore di lavoro la propria CU in quanto in questa sezione il contribuente potrà recuperare in autonomia la propria CU bypassando il datore di lavoro ad esempio
  • rimborsi: sono presenti le informazioni relative agli eventuali rimborsi erogati al contribuente per le dichiarazioni dei redditi
  • versamenti effettuati: sono presenti le ricevute e le quietanze dei versamenti effettuati tramite modelli F24 e F23
  • condono e concordati
  • patrimoniali: relativi agli atti di acquisto e locazione registrati dal contribuente

Cos’è il Cassetto Fiscale INPS?

Anche l’INPS ha il proprio cassetto fiscale che si chiama INPS Cassetto Previdenziale e permette la consultazione online della propria posizione e delle gestioni alle quali si è o si è stati iscritti e della situazione dei pagamenti.

Per accedere al Cassetto Previdenziale è necessario dotarsi dell’identità SPID.

Tra i servizi disponibili nel Cassetto Previdenziale ricordiamo “La Mia Pensione”, utile per il calcolo della pensione online. Le altre funzioni disponibili sono diverse a seconda della tipologia di contribuente e quindi per esempio:

Come attivare il cassetto fiscale?

Il servizio online è fruibile da tutti i cittadini, indipendentemente dall’essere persone fisiche, imprenditori, professionisti o società direttamente o tramite delega cassetto fiscale presentata ad Agenzia dell’Entrate. È possibile presentare richiesta cassetto fiscale può essere eseguita in due modalità differenti:

  • direttamente dall’interessato attraverso la registrazione a Fisconline con cui viene rilasciato il PIN di accesso in due parti, la prima al momento della registrazione, la restante inviata mediante lettera al contribuente;
  • mediante il rilascio della delega all’intermediario. In questo caso è necessaria una doppia procedura: l’intermediario dopo il rilascio della delega richiede online l’accesso al cassetto fiscale del cliente e il PIN viene rilasciato dall’Agenzia al contribuente e da quest’ultimo comunicato all’intermediario. Ricordiamo che la delega può essere concessa a massimo due intermediari e ha la durata di 4 anni.

L’alternativa più veloce e pratica è quella di ottenere tramite gestori abilitati l’identità digitale SPID che consente l’accesso diretto a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione.

Per la procedura di attivazione del cassetto fiscale consultare il nostro post di approfondimento Cassetto fiscale: come si attiva?

Quali sono i vantaggi del cassetto fiscale?

Il cassetto fiscale presenta per i contribuenti notevoli vantaggi nel migliorare i rapporti con il Fisco:

  • consultare documenti fiscali relativi ad anni precedenti in tempi rapidi e senza costi
  • eliminare la necessità di recarsi presso gli sportelli della Pubblica Amministrazione per ottenere la copia di documenti o atti
  • fungere da archivio per la conservazione e stampa di documenti importanti
  • poter reperire i documenti presenti nel Cassetto per rispondere ad eventuali accertamenti da parte della Pubblica Amministrazione.

Ulteriori info? Chiedi al “Commercialista Online

Acquista la nostra Consulenza Personalizzata con un professionista specializzato per approfondire l’argomento che ti interessa!


Scarica i nostri eBook gratuiti

Aprire Partita IVA - Ebook Il commercialista Online
Regime Forfettario - Ebook Il commercialista Online
Come funziona la SRL - Ebook Il commercialista Online
Commenti
  1. budget meubels 10/09/2021 at 17:13 - Reply

    Il PIN serve per entrare e consultare tutti i servizi del cassetto fiscale e non solo. Al posto del PIN e possibile eseguire l’accesso con lo SPID (sistema pubblico di identita digitale).

Altri approfondimenti