Privacy Policy Cookie Policy

Partita IVA agevolata: guida al regime forfettario

Partita IVA agevolata con il regime forfettario: la grande occasione per realizzare i tuoi progetti!

PARTITA IVA AGEVOLATA

In tanti quando si accingono ad aprire partita IVA ci chiedono:

Vorrei aprire una partita IVA agevolata: regime dei minimi, nuove attività produttive o regime forfettario? Quale mi consigli? Esiste una partita IVA agevolata per giovani?

Oppure stai per aprire partita I V A, ma ti spaventano i costi?

Chiariamo subito che l’unico regime fiscale agevolato attualmente esistente è il regime forfettario che ha abragato i precedenti (regime dei minimi e regime delle nuove attività produttive) e che dal 2019 subirà un ulteriore restyling.

Infatti.. buone nuove in arrivo! L’attuale bozza di legge di bilancio ha ampliato le soglie massime di fatturato per il regime forfettario fino a 65 mila euro per tutti i codici ATECO, prevedendo un’aliquota piatta al 15%.

Il REGIME FORFETTARIO potrebbe rivelarsi l’opportunità ideale per realizzare i tuoi progetti. Ti basta verificare di essere in possesso dei requisiti necessari e comprendere se a conti fatti sia la soluzione adatta per gli scopi che ti sei prefisso. La partita IVA agevolata con il nuovo regime forfettario può farti risparmiare molti soldi in termini di imposte e contributi.

Questa guida è pensata proprio per chi si trova a compiere il passo decisivo per avviare una nuova attività e non vuole cominciare col piede sbagliato. Agile da consultare, ti aiuterà a compiere le scelte giuste, anticipando ciascuna domanda che ti verrà in mente. Scopri se la partita iva agevolata è ciò che fa per te.

  • Regime Forfettario 2019

    Tra le novità contenute nella bozza della legge di Bilancio per il nuovo anno spicca in modo particolare l’aumento del limite di fatturato a € 65.000 per tutte le partite IVA che adottano il regime forfettario 2019. Tra le novità, un aspetto di certo non trascurabile, sarà l’impossibilità di accedere al regime forfettario per i contribuenti che sono soci di SRL.

    Leggi il post per scoprire tutte le novità inserite nel disegno di legge per il 2019.

  • Regime Forfettario e Lavoro Dipendente

    Aprire partita IVA se sei già lavoratore dipendente è possibile! Se hai requisiti per accedere al regime forfettario allora la soluzione diventa ottimale. Potrai beneficiare della riduzione massima della tassazione, godendo sia dei vantaggi del regime forfettario sia delle agevolazioni previste dalla normativa IRPEF.

  • Regime Forfettario: quando conviene?

    Regime forfettario o regime fiscale ordinario? Non sempre il forfettario risulta essere la scelta più appropriata. Considerando che scegliere il giusto regime è fondamentale per il successo del business, forniamo alcuni esempi pratici, utili per capire quale regime fiscale si adatta meglio alle diverse attività economiche.

  • Come funziona la marca da bollo sulle fatture?

    Quando si applica la marca da bollo di “soli” 2€ su fatture cartacee, fatture elettroniche e/o fatture in PDF inviate tramite email? Come pagare l’imposta di bollo  in modo virtuale?

  • INPS agevolata per forfettari

    La Legge di Stabilità 2016, oltre a rivedere completamente il regime forfettario, ha introdotto una sconto del 35% dei contributi fissi INPS dovuti dagli iscritti alla Gestione INPS Artigiani e Commercianti. Ecco come funziona, quali soggetti possono richiederlo e come presentare la domanda per ottenere il beneficio contributivo INPS.

  • Cosa succede per chi esce?

    Contribuenti minimi e forfettari, cosa succede in caso di fuoriuscita? Quali le sanzioni da versare? A fine anno occorre verificare se sussistono ancora i requisiti per la permanenza nei regimi agevolati. Vediamo quindi come comportarsi quando i requisiti per la permanenza in tale regime vengono meno.

Sei ancora in dubbio se aprire partita iva? In alcuni casi, non è necessario. Vuoi avere maggiori informazioni su cosa significa diventare un libero professionista o un imprenditore?

Leggi la nostra guida “Aprire Partita IVA“.

Cosa ne pensi della pagina