Il 14 agosto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Agosto. Come anticipato più volte dallo stesso Presidente del Consiglio Conte, sono stati introdotti nuovi bonus, provvedimenti riguardanti la scuola, misure di sostegno all’economia come la cassa integrazione.

Si tratta di un testo comprensivo di ben 115 articoli volti a rilanciare l’economia dell’Italia a seguito dell’emergenza Coronavirus e a disciplinare i comportamenti da adottare per ripartire in sicurezza con tutte le attività scolastiche e lavorative.

In questo primo articolo vediamo in generale cosa prevede il Decreto Agosto. Nei prossimi giorni approfondiremo i singoli interventi e le relative caratteristiche.

Cassa integrazione: ulteriore proroga

Altre 9 settimane che si aggiungono alle 9 già previste di cassa integrazione. Le totali 18 settimane possono essere impiegate dal 13 luglio al 31 dicembre 2020. Un provvedimento certamente favorevole a tutte le PMI in difficoltà in questo periodo. Valgono le stesse regole valide per la cassa integrazione Covid disciplinata dai precedenti DPCM.

Il Decreto Agosto dice stop ai licenziamenti

I datori di lavoro non potranno licenziare i propri dipendenti fino al termine della cassa integrazione Covid o del periodo di sgravi contributivi previsti per 4 mesi.

Da quanto emerge dallo stesso Decreto Agosto, l’estensione della cassa integrazione e l’agevolazione contributiva sono legati perchè l’uno alternativa dell’altra.

REM: confermato il reddito di emergenza

Le misure di sostegno economico per le famiglie economicamente in difficoltà sono state prorogate. Confermata, dunque, l’erogazione di un nuovo assegno per il reddito di emergenza. Si tratta di una somma variabile tra i 400 e gli 800 euro, commisurato al reddito percepito dal nucleo familiare e al numero dei componenti della famiglia.

Proroga dei pagamenti fiscali e rateizzazione

La sospensione delle tasse durante il periodo del lockdown è confermata e prolungata. I pagamenti non dovranno più essere saldati entro la fine di quest’anno 2020. Nello specifico, entro il 16 settembre 2020 occorre versare la somma totale o il 50% di quanto dovuto, oppure la prima delle 4 rate mensili previste. Il restante 50% relativo a IVA, ritenute Irpef e contributi INPS potranno essere pagato a partire dal 2021 in massimo 24 rate.

Il Decreto Agosto sostiene medici e infermieri con il bonus babysitter

Per tutti gli operatori sanitari, protagonisti indiscussi dell’emergenza Coronavirus, è stato confermato il Bonus Babysitter. Questo implica l’ampliamento delle risorse finanziare a disposizione per tale misura di sostegno. La somma totale destinata al bonus babysitter ha avuto un interessante incremento da 67,6 a 236,6 milioni di euro.

Annullamento IMU e sanatoria locali e spiagge

Il Decreto Agosto prevede l’annullamento della rata dell’IMU per tutte le strutture turistiche, dello spettacolo e le discoteche la cui apertura è stata nuovamente rimandata ad altra data. L’esenzione del pagamento dell’IMU è estesa anche agli immobili destinati a cinema, teatri, congressi, convegni e fiere.

Lidi, bar, ristoranti, chioschi e immobili commerciali di complicata rimozione e acquisiti al pubblico demanio dello Stato, hanno la possibilità di chiudere i contenziosi in essere mediante il saldo del 30% dell’importo dovuto in un’unica soluzione o il saldo del 60% rateizzzato per un massimo di 6 anni.




Scarica la nostra APP

Prova il nostro software

Fattura elettronica con il Commercialista Online

Scarica i nostri eBook gratuiti

Costi aprire la partita iva 2020
Partita iva agevolata 2020 - Regime Forfettario 2020

Commenti

Altri approfondimenti