Skip to content
VOUCHER BABYSITTER 2020

Voucher babysitter 2020 del Decreto Cura Italia: come fare domanda

Sommario
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
(Last Updated On: 20 Aprile 2020)

Come ormai ben noto, il Decreto Cura Italia ha previsto l’attivazione dei voucher babysitter 2020. La circolare n. 44 dell’INPS datata 24 marzo dettaglia le istruzioni per la presentazione della domanda, riassumendo i requisiti necessari per beneficiare del bonus.

Che cos’è il voucher babysitter 2020

Il bonus babysitter nasce come sostegno per tutte le famiglie che a causa della chiusura delle scuole per l’emergenza Coronavirus si sono trovate a dover affrontare spese aggiuntive per l’accudimento dei propri figli.
Il voucher babysitter è in alternativa al congedo parentale straordinario, è rivolto sia ai lavoratori dipendenti sia agli autonomi, compresi gli iscritti alle Casse di previdenza private, con figli fino a 12 anni di età presenti nel nucleo familiare.

La procedura da seguire per beneficiare del voucher babysitter 2020 sarà comunicata entro pochi giorni direttamente dall’INPS. Precisiamo che il suddetto bonus sarà erogato fino all’esaurimento delle risorse finanziarie stanziate sulla base dell’ordine cronologico delle richieste pervenute.
Il bonus baby sitter riconosciuto deve essere impiegato attraverso il Libretto Famiglia INPS, ossia lo strumento ad oggi attivo per il pagamento delle prestazioni occasionali dei collaboratori domestici.

I requisiti necessari per ricevere i 600 euro del voucher babysitter

L’importo del bonus può arrivare fino a 600 euro ed è in funzione del numero totale di figli presenti nel nucleo familiare.

ESEMPIO
Famiglia con 2 figli di età inferiore ai 12 anni. La domanda del voucher babysitter dovrà evidenziare la somma parziale prevista per ciascun minore. L’importo totale dei voucher richiesti non potrà essere superiore a 600 euro.

Sono considerati beneficiari del bonus tutti i genitori di minori che alla data del 5 marzo 2020 abbiano un’età inferiore ai 12 anni.

NOTA BENE: per le famiglie con figli disabili il vincolo legato all’età (12 anni) non sussiste se il minore è iscritto a scuole di ogni ordine e grado o ospitato in centri diurni a carattere assistenziale

Caratteristiche dei soggetti richiedenti

Possono inoltrare domanda per l’ottenimento del voucher baby sitting 2020 i seguenti soggetti lavoratori:

  • dipendenti del settore privato
  • iscritti alla Gestione separata
  • autonomi iscritti all’INPS
  • autonomi non iscritti all’INPS (subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali). La domanda dovrà comunque essere presentata tramite il modulo INPS predisposto per la prenotazione degli importi richiesti.

ATTENZIONE: il voucher babysitter 2020 spetta a condizione che nel nucleo familiare non sia presente un genitore beneficiario di altre forme di sostegno al reddito legate alla sospensione o alla cessazione dell’attività lavorativa (Naspi, Cassa Integrazione Ordinaria, Mobilità) o un genitore non lavoratore o disoccupato.

Lavoratori del settore sanitario

Il diritto di richiesta del voucher baby sitter è pari a 1.000 euro per i seguenti soggetti:

  • medici
  • infermieri
  • tecnici di laboratorio biomedico
  • tecnici di radiologia medica
  • operatori socio-sanitari
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19

Come presentare la domanda

Da quanto si legge nella circolare INPS n. 44 del 24 marzo 2020, occorre attendere una comunicazione ufficiale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che dia avvio alla fase di inoltro della domanda del bonus baby sitter.
In linea generale, si presume che entro la prima settimana di aprile, previa adeguata implementazione informatica, si possa dare inizio alla fase di presentazione della domanda per i voucher babysitter 2020.

Modalità di presentazione

Sono 3 i canali preposti per l’invio della domanda di voucher babysitter 2020.

  1. SITO INPS → sezione “Servizi online” > “Servizi per il cittadino” > autenticazione con il PIN dispositivo (oppure SPID, CIE, CSN) > “Domanda di prestazioni a sostegno del reddito” > “Bonus servizi di baby-sitting”
  2. CALL CENTER → numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante)
  3. CAF E PATRONATI

NOTA BENE: il voucher babysitter 2020 è cumulabile con i 12 giorni di permesso retribuito per la Legge 104 e con il prolungamento del congedo parentale per figli con grave disabilità

Libretto di Famiglia INPS e Voucher Babysitter

Il bonus babysitter potrà essere utilizzato attraverso la procedura telematica INPS attualmente attiva per il pagamento delle prestazioni dei collaboratori domestici.
Al fine di utilizzare il Libretto di Famiglia, sia l’utilizzatore, sia il prestatore (baby sitter) devono essere registrati al portale INPS.

ATTENZIONE: il genitore beneficiario è tenuto ad appropriarsi del bonus baby sitter entro 15 giorni dalla data di ricezione della domanda presentata, pena l’impossibilità di utilizzare i voucher.

Come avviene il pagamento tramite voucher?

La prestazione lavorativa da parte della babysitter deve essere comunicata all’INPS dopo il suo svolgimento.

Le prestazioni inserite entro il giorno 3 del mese successivo a quello in cui sono state svolte, saranno pagate il 15 del mese in corso. La babysitter riceverà per ogni ora lavorate 10 euro complessivi, una parte dei quali sarà accantonata ai fini contributivi.

ATTENZIONE: nel momento dell’inserimento della prestazione, il genitore è tenuto a indicare in modo esplicito l’intenzione a usufruire del Bonus Covid 19 per il pagamento della prestazione ricevuta, specificando poi la tipologia di attività come Acquisto di servizi di baby sitting – DL 18/2020 – Misure COVID-19.

NOTA BENE: tutte le prestazioni svolte potranno essere comunicate entro il 31 dicembre 2020



SCOPRI LA NOSTRA NUOVA APP!

REGISTRATI GRATUITAMENTE
40 GIORNI DI PROVA per scoprire le potenzialità di gestione della contabilità da APP

bonus vacanze 2020

Bonus vacanze 2020: come richiederlo

(Last Updated On: 6 Luglio 2020) L’estate è arrivata e con essa la voglia di andare in vacanza. Quest’anno sarà tutto diverso, ma per consentire

finanziamento 30.000 euro covid 19

Finanziamento 30.000 euro Covid-19

(Last Updated On: 6 Luglio 2020) Il decreto Liquidità, a seguito della conversione in legge 5 giugno 2020, n. 40, ha subito alcune modifiche. Di

Lascia un commento Facebook

Aggiungi il tuo commento!


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

Fattura elettronica

Scarica l’app

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?

Unisciti ad oltre 25.000 iscritti

Iscriviti alla Newsletter de “Il Commercialista Online” per ricevere utili aggiornamenti gratuiti su fisco, lavoro e contabilità.

icona ilcommercialistaonline.it

Il commercialista online

App

Gratis per 40 giorni

#solidarietàdigitale

Gestione semplificata della fatturazione attiva e passiva

Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI