Riscatto laurea 2019: novità e requisiti

Come funziona il riscatto laurea 2019
 
(Last Updated On: 11 Marzo 2019)

La riforma della pensioni ha introdotto il riscatto laurea 2019 light per gli under 45. Come si calcola?

Cari under 45, prestate attenzione. Il decreto legge 4/2019 ha introdotto la possibilità di richiedere un riscatto agevolato degli anni di studio dal 1996 a seguire. I titoli di studio oggetto del riscatto laurea 2019 sono i seguenti:

  • diploma universitario (2-3 anni)
  • laurea triennale, quadriennale o a ciclo unico
  • diploma di specializzazione post-laurea
  • dottorato di ricerca (ma esclusivamente se sono stati versati i contributi alla Gestione Separata INPS)

La richiesta del riscatto di laurea 2019 può riguardare l’intero periodo di studio previsto dalla legge, ma anche per periodi parziali più brevi (riscatto flessibile). La decisione spetta, dunque, al diretto interessato.

Come si calcola il valore del riscatto laurea 2019?

La convenienza nel richiedere il riscatto degli anni di studio, dipende da diversi fattori. Esiste un semplice test di convenienza per verificare che la richiesta sia un reale vantaggio o, al contrario, uno svantaggio da evitare. Per procedere alla suddetta verifica occorre inserire il numero di anni che si intendono riscattare e il reddito annuo. Il test restituirà una risposta concreta in cui i costi del riscatto ordinario sono confrontati con quelli del riscatto laurea 2019 agevolato. Si ricorda, tuttavia, che il numero massimo di anni previsti dal riscatto laurea 2019 è pari a 5, con uno sconto del 30% sugli oneri per chi non ha ancora compiuto 45 anni.
Gli under 45, in concreto, possono richiedere il riscatto di laurea 2019 versando una somma forfettaria di circa 5.000 euro all’anno al fine di poter poi riscattare un massimo di 5 anni di contributi per la pensione.

I requisiti INPS per la richiesta di riscatto laurea 2019

Coloro i quali desiderano riscattare gli anni di studio universitario a fini pensionistici devono in rientrare in queste due macro categorie:

  • non aver compiuto 45 anni
  • non essere titolare di alcuna impresa.

Coloro i quali sono in possesso dei seguenti requisiti possono comodamente inoltrare la richiesta di riscatto della laurea e sperare di ricevere il 30% sugli oneri, oltre alla possibilità di detrarre le tasse il 50% della somma.

Per chi è lo sconto under 45 a fronte della domande di presentazione riscatto laurea 2019?

Per incrementare gli anni di anzianità pensionistica per il regime contributivo, è stata aggiunta la possibilità di beneficiare di uno sconto pari al 30% sugli oneri da versare.
Tale riduzione è valida solo per le persone under 45 (nate dopo il 1974) che nel 1995 era ancora impegnata negli studi universitari.

È bene a tal proposito fare delle osservazione evidenziando alcuni dati di fatto.

1- Il numero massimo di anni riscattabili è pari a 5 anni

2- non sono inclusi gli anni fuori corso

3- Il limite dei 45 anni è stato deciso a tavolino al fine di non permettere di accedere alla pensione anticipata a quota 100.

Quanto pagare? L’esempio per il riscatto laurea 2019

Il costo annuo per ogni anno di studio universitario con il riscatto laurea originale, è pari a 5.241,30 euro lardi.
Il costo del riscatto laurea 2019 è in funzione di alcuni aspetti fondamentali: il reddito e l’età anagrafica.

Calcolare il costo totale

È necessario sapere che il calcolo parte dal mese di novembre del primo anno di immatricolazione e, come già detto, non valgono gli anni fuoricorso.
Il costo agevolato del 30% si calcola secondo le modalità previste per il riscatto laurea gratis per gli inoccupati. Si moltiplica l’aliquota Ivs al 33% per il reddito minimo soggetto a imposizione della Gestione Separata INPS Artigiani e Commercianti, equivale a 15.710 euro nel 2018

ESEMPIO PRATICO
Lavoratore che guadagna circa 40.000 euro lordi l’anno. Con il riscatto laurea ordinario pagherebbe più di 13.000mila l’anno; con il riscatto laurea 2019 agevolato “solo” 5.000 euro in più.

Conviene il riscatto laurea 2019?

La risposta migliore è: DIPENDE! I costi, infatti, sono gli stessi sia per i neolaureati, sia per chi ha più di 45 anni.
Il riscatto laurea 2019 agevolato è una valida soluzione per chi è inoccupato e a coloro i quali hanno uno stipendio più alto. Questo perché l’onere del riscatto è in funzione dell’ultima annualità di stipendio percepito.

  • reddito fino a 30.000 euro. Si pagano 9.900 euro all’anno
  • reddito fino a 45.000 euro. Si pagano 14.850 euro all’anno
  • reddito oltre i 60.000 euro l’anno. Si pagano 19.800 euro l’anno

Per essere certi dei calcoli effettuati, è possibile comprendere a chi convenga il riscatto laurea 2019 agevolato comprensivo dello sconto del 30%. Basta andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e accedervi con il PIN Inps Online.

Una volta riusciti ad andare in pensione è poi possibile aprire la partita iva. Scopri come nel nostro articolo dedicato all’argomento!

Pensionati e partita iva: un connubio possibile


OFFERTA: acquistando la consulenza via Skype della durata di 30 minuti le pratiche di start up sono GRATIS!

Clicca sul bottone sottostante per avere maggiori info sulla nostra consulenza skype!

Vuoi ricevere maggiori informazioni? Clicca il bottone qui sotto!


Facebook Comments

Recommended Posts

Nessun commento, aggiungine uno!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *