fbpx Skip to content

ISEE 2020: il modello precompilato a portata di tutti

ISEE 2020 precompilato
(Last Updated On: 21 Gennaio 2020)

Da quest’anno chi necessita del modulo ISEE 2020 può ottenerlo direttamente online, da casa o da qualsiasi luogo purché presente una connessione internet.

L’ISEE è l’acronimo di Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Si tratta di uno strumento che consente di misurare la situazione economica dei nuclei familiari. I parametri presi in considerazione per il calcolo dell’ISEE 2020 sono le caratteristiche, il patrimonio e il reddito di un nucleo familiare.

Se fino all’anno scorso, per richiedere l’ISEE era necessario recarsi presso un patronato o un ufficio CAF, dal 1° gennaio 2020 è possibile collegarsi in modo diretto al sito dell’INPS per trovare il modulo ISEE precompilato. Tale documento è necessario per accedere ad alcuni bonus o sostegni assistenziali per la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU). In completa autonomia è pertanto possibile consultate le informazioni e i dati presenti nel sistema.

NOTA BENE: nonostante il modello sia precompilato, è possibile integrare eventuali voci ed elementi mancanti.

ISEE precompilato 2020

È lo stesso Ministero del Lavoro a introdurre e specificare le istruzioni da seguire per ottenere il certificato ISEE. Con il Decreto del 9 agosto 2019, infatti, è descritto come usare la DSU online e quali informazioni mancanti devono essere indicate mediante autodichiarazione del cittadino richiedente.

Nello specifico, l’ISEE precompilato è stato introdotto con la disciplina relativa al Reddito di Cittadinanza e Quota 100. Si tratta di un ulteriore step in avanti verso la digitalizzazione e l’informatizzazione del sistema.

Come richiedere l’ISEE 2020

Per accedere alla dichiarazione ISEE 2020 precompilato offerta dall’INPS per via telematica, occorre seguire le linee guida proposte dal Ministero del Lavoro. Si tratta di un procedimento teso a semplificare il processo burocratico e facilitare gli utenti nelle richieste dei bonus e delle riduzioni, come quella sulla retta dell’asilo del proprio figlio o sulle tasse universitarie.

I tempi di ottenimento della Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE, infatti, sono molto rapidi. Sarà sufficiente collegarsi al sito web dell’INPS, autenticarsi e navigare nella specifica sezione dedicata al modello ISEE. Dopo aver effettuato l’accesso, il cittadino è chiamato a fornire tutti gli elementi di riscontro legati a tutti gli altri componenti del nucleo familiare maggiorenni.

Procedura INPS per l’ISEE precompilato

Al fine di accedere al sito dell’INPS è necessario essere in possesso di uno dei seguenti dati:

  • Codice PIN dell’INPS
  • Fisconline dell’Agenzia delle Entrate
  • Identità SPID

NOTA BENE: dal 1° gennaio 2020 l’ISEE 2020 precompilato è raggiungibile a tutti i nuclei familiari che nel triennio 2016-2018 hanno presentato all’INPS la DSU a nome del richiedente.

Autodichiarazione ISEE

Sebbene il servizio sia avviato, al momento il cittadino dichiarante è tenuto a autodichiarare e inserire molti dei dati volti a misurare il livello economico del nucleo familiare. Nel medio periodo, sarà compito dell’INPS stesso fornire la DSU precompilata per l’ottenimento del Modulo ISEE.

Quali sono i dati presenti sull’ISEE precompilato 2020?

Trattandosi ancora di una fase di sperimentazione, non sono presenti molti dei dati fondamentali relativi alla condizione economica del nucleo familiare. A tal proposito, come già scritto, è necessario procedere con un’autodichiarazione relativa alle seguenti informazioni:

  1. composizione del nucleo familiare
  2. dati per la determinazione del valore della scala di equivalenza
  3. specifica di eventuali soggetti rilevanti per il calcolo delle componenti aggiuntive dell’ISEE
  4. eventuale condizione di disabilità e non autosufficienza di uno o più componenti del nucleo familiare
  5. indicazione dell’abitazione del nucleo familiare
  6. reddito complessivo
  7. specifiche componenti reddituali indicate
  8. importo degli assegni periodici per il coniuge e/o i figli
  9. ammontare di eventuali debiti residui per mutui accesi per l’acquisto di beni immobili
  10. componenti del patrimonio immobiliare e mobiliare
  11. donazione di cespiti
  12. autoveicoli e motoveicoli con cilindrata pari o superiore a 500 cc, navi e imbarcazioni da riporto

Informazioni relative all’anno precedente

Qualora il dichiarante ne facesse domanda, l’INPS è tenuto a precaricare alcune voci sulla base dei dati acquisiti nell’arco dell’anno precedente. Nello specifico:

  1. composizione nucleo familiare
  2. eventuale condizione di non autosufficienza e disabilità
  3. abitazione del nucleo familiare
  4. assegni periodi per coniuge e figli
  5. possesso di autoveicoli, imbarcazioni, navi

Si tratta di dati che devono essere necessariamente modificabili e integrabili dal cittadino dichiarante, nel momento in cui egli stesso le ritenga non corrette o, nel frattempo, variate.

NOTA BENE: l’ISEE ha una durata pari a un anno. Per esempio, l’ISEE 2020 può essere richiesto in qualsiasi momento, ma sarà valido fino al 31 dicembre 2020.




Dubbi, perplessità e domande invadono la tua testa?

Vuoi ricevere maggiori informazioni? O richiedere delucidazioni sulla dichiarazione integrativa?

Ti basta fissare una Skype call per comunicare direttamente con i nostri Professionisti e ricevere l’assistenza necessaria.

Clicca il bottone qui sotto!


Commenti Facebook
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Lascia un commento

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

Fattura elettronica

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?
Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI