fbpx Skip to content

Reddito cittadinanza: come si calcola

REDDITO CITTADINANZA 2019
(Last Updated On: 30 Settembre 2019)

Si parla tanto di reddito cittadinanza: c’è chi ha già presentato la domanda e chi, invece, vuole saperne di più. Come si calcola il reddito di cittadinanza 2019? Come funziona il provvedimento per combattere la povertà in Italia? L’importo finale non è uguale per tutti. Esistono più e diversi parametri che influiscono sulla cifra finale. A precisarli è anche la circolare INPS n. 43 del 20 marzo 2019. Nel dettaglio, a concorrere alla determinazione del reddito cittadinanza, ci sono il reddito familiare ai fini ISEE, il numero totale dei componenti della famiglia, l’esistenza di un contratto, in essere al momento della presentazione della domanda, di affitto o di mutuo.

Reddito familiare e reddito cittadinanza 2019

Il calcolo del reddito di cittadinanza 2019 prende in considerazione più voci. La più importante e influente di queste è il reddito familiare, ossia la somma di tutti i redditi percepiti nell’arco dell’anno precedente dai ogni singolo componente del nucleo, al lordo degli oneri detraibili e deducibili.

ATTENZIONE: coniugi separati o divorziati sono considerati appartenenti allo stesso nucleo familiare solo quando risiedono nella stessa abitazione. Allo stesso modo, essi si considerano appartenenti allo stesso nucleo se risiedono nella medesima abitazione, ma risultano in stati di famiglia differenti. Questo significa che due coniugi separati o divorziati costituiscono due nuclei diversi se posseggono due residenze diverse.

Reddito familiare fiscale e figli non conviventi

L’INPS specifica che affinché i figli maggiorenni non conviventi siano considerati appartenenti allo stesso nucleo familiare, debbano rispettare i seguenti requisiti:

  1. età massima pari a 26 anni
  2. risultare fiscalmente a carico dei genitori
  3. non coniugato e/o senza figli

Le voci che determinano il reddito familiare

Il reddito familiare è determinato considerando specifici redditi:

  • da lavoro dipendente e assoggettati a IRPEF
  • da fabbricati
  • di lavoro autonomo, di impresa, di capitale e di partecipazione
  • a tassazione separata
  • assoggettati a ritenuta d’imposta alla fonte o sostitutiva (solo se superiore a 1.032, 91 euro annuali)

Le voci escluse dalla determinazione del reddito familiare

Occorre prestare molta attenzione a tutti i redditi che non concorrono al calcolo del reddito familiare fiscale.

  • assegno di natalità previsto dall’art. 1, comma 125, Legge n. 190/2014
  • versamenti riferiti al pagamento di arretrati
  • riduzioni nella compartecipazione al costo dei servizi
  • agevolazioni riferite al pagamento delle tasse e dei tributi
  • versamenti per rendicontazione di spese sostenute

A quanto deve ammontare il reddito familiare per avere diritto al reddito cittadinanza?

Al fine di poter percepire il reddito cittadinanza 2019, oltre a rispettare tutti i requisiti richiesti, il reddito familiare fiscale deve essere inferiore ai 6.000 euro annui, moltiplicati per il coefficiente della scala di equivalenza. Quest’ultimo corrisponde a 1 per il primo componente del nucleo familiare. È poi incrementato dello 0,2 o dello 0,4 rispettivamente per ogni altro componente minorenne o maggiorenne. Tale valore, in ogni caso, non deve mai superare quota 2,1.

La soglia sale a 7.560 euro per accedere alla Pensione di cittadinanza. Nel caso in cui l’abitazione di residenza non sia di proprietà, ma in affitto, la suddetta soglie sale a 9.360 euro.

ATTENZIONE: in caso di vincite o donazione, il diritto a percepire il reddito cittadinanza decade.

Reddito auto, ISEE e reddito cittadinanza

Oltre al valore del reddito familiare, concorrono alla determinazione del reddito cittadinanza 2019, anche specifici valori ISEE detenuti sia al momento della domanda, sia per tutta la durata del beneficio.

Che cosa significa reddito ai fini ISEE 2019?

È il reddito complessivo dell’intero nucleo familiare secondo l’indicatore della situazione economica equivalente. Tale parametro è sinonimo della ricchezza e del patrimonio mobiliare e immobiliare detenuti dal contribuente richiedente la prestazione.
Al fine di aver diritto al reddito cittadinanza, oltre a tutti i requisiti già specificati, occorre dimostrare di possedere specifiche caratteristiche a livello ISEE Reddito di cittadinanza, patrimonio immobiliare, patrimonio mobiliare. Anche il “non possesso” di determinati beni durevoli (auto, moto e barche) è un requisito da rispettare.

ISEE e reddito cittadinanza

Al fine di avere diritto al reddito di cittadinanza, al momento della presentazione della domanda, il richiedente deve avere:

  • modello ISEE inferiore a 9.360 euro
  • valore patrimonio mobiliare a fini ISEE non eccedente i 6.000 euro per chi vive da solo, 10.000 euro per chi ha una famiglia numerosa, più 1.000 euro per ogni figlio oltre il secondo, più 5.000 euro per ogni componente affetto da disabilità
  • valore patrimonio immobiliare a fini ISEE non superiore ai 30.000 euro, ad esclusione della casa di abitazione principale

Auto, moto, barche e reddito cittadinanza

Per accedere al beneficio del reddito di cittadinanza, inoltre, occorre che nessun componente del nucleo familiare sia in possesso di:

  • autoveicoli immatricolati nuovi, immatricolati per la prima volta nei 6 mesi antecedenti la presentazione della domanda
  • autoveicoli con cilindrata superiore ai 1.600 cc immatricolati per la prima volta nei 2 anni antecedenti la presentazione della domanda
  • motoveicoli con cilindrata superiore ai 250 cc immatricolati per la prima volta nei 2 anni antecedenti la presentazione della domanda

    ATTENZIONE: sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per i quali è prevista l’agevolazione della Legge 104 a favore delle persona con disabilità
  • Imbarcazioni e navi da diporto

Calcolo e importo del reddito cittadinanza

La formula per il calcolo dell’importo del reddito di cittadinanza 2019 è ben precisa. Ecco i passaggi da seguire.

  1. Calcolo del reddito familiare sulla base del numero di componenti del nucleo, differenziando i maggiorenni dai minorenni, e considerando i portatori di handicap.

    ESEMPIO
    Famiglia con nucleo di 3 persona (padre, madre e figlio minorenne). Il parametro da applicare è pari a 1+0,4+0,2 = 1,6.
    La soglia di reddito familiare corrisponde a 6.000 euro moltiplicato 1,6. Ossia 9.600 euro.
  2. Reddito familiare massimo meno reddito familiare diviso le 12 mensilità.

    (9.600-3.000)/12 = 550 euro mensili per famiglia
  3. In caso di affitto o mutuo dell’abitazione principale, alla famiglia beneficiaria spetta un’integrazione pari a 250 euro mensili in caso di affitto; 150 euro mensili in caso di mutuo.

ATTENZIONE: in ogni caso, l’importo massimo del reddito cittadinanza non deve superare i 9.360 euro e non deve essere inferiore a 480 euro.


OFFERTA: acquistando la consulenza via Skype della durata di 30 minuti le pratiche di start up sono GRATIS!

Clicca sul bottone sottostante per avere maggiori info sulla nostra consulenza skype!
Commenti Facebook
[tags]
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Lascia un commento

Lascia un commento!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

fattura elettronica

Scarica l’app

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?
Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI