Di Categorie: Novità fiscali e AdempimentiPubblicato il: 09/11/2021Last Updated: 17/12/2021

Il credito d’imposta beni strumentali è un incentivo fiscale previsto dal Piano Transizione 4.0. Esso ha sostituito quelli che fino a pochi anni fa erano conosciuti come Iper e Super Ammortamento. Nello specifico, il bonus beni strumentali è un’agevolazione che si applica con aliquote diverse in base alla tipologia di investimento. Si parla di:

  • beni strumentali all’esercizio aziendali (ex Super Ammortamento)
  • piani di digitalizzazione (ex Iper Ammortamento)

Gli acquisti dei suddetti investimenti devono esser stati fatti tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020.

ATTENZIONE: sono considerati validi anche gli investimenti eseguiti entro il 30 giugno 2021 a condizione che il relativo ordine d’acquisto risulti accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2020 e che il pagamento alla stessa data risulti pari almeno al 20% del costo di acquisizione. 

Il lasso di tempo per la consegna dei beni, invece, è pari a 18 mesi. 

Qual è lo scopo del Credito d’Imposta Beni strumentali?

Il Bonus Beni Strumentali mira a supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, siano essi materiali o immateriali, purché funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive con sede nel territorio italiano. 

Grazie alla Finanziaria 2021, il Credito d’Imposta Beni Strumentali è stato confermato e prorogato anche per tutto il 2021 e il 2022, prevedendo anche un innalzamento dei tetti massimi e delle relative aliquote.

Chi sono i destinatari del Credito d’Imposta Beni Strumentali?

Possono beneficiare del Bonus Beni Strumentali tutte le imprese con sede in Italia, comprese le startup, e anche i professionisti in regime forfettario. Non sono importanti la forma giuridica o il settore economico di appartenenza, nè la dimensione o il regime fiscale.

NOTA BENE: tra i beneficiari ci sono anche le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, ossia le imprese che hanno una sede fissa di affari per mezzo della quale esercitano in tutto o in parte la loro attività in Italia.

Chi sono gli esclusi dal Credito d’Imposta Beni Strumentali?

Non possono accedere al bonus beni strumentali i seguenti soggetti:

  • imprese in stato di crisi (in liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa)
  • destinatari di sanzioni interdittive che derivano dalla violazione delle norme sulla responsabilità amministrativa delle persone

Credito d’Imposta per Beni Materiali

I soggetti che investono in beni materiali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese possono beneficiare delle seguenti percentuali di credito d’imposta

  • 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro
  • 20% per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro, fino al limite massimo di costi complessivamente ammissibili pari a 10 milioni di euro

NOTA BENE: sono agevolabili anche gli investimenti effettuati tramite contratti di locazione finanziaria. In questo caso si assume il costo sostenuto dal locatore per l’acquisto dei beni.

ATTENZIONE: questa tipologia di bonus fiscale è fruibile solo dalle imprese. E per investimenti pari o superiori a 300.000 euro è obbligatoria la perizia o l’attestazione di conformità da parte di una figura specializzata (perito, ingegnere o società accreditata).

Credito d’imposta per Beni Immateriali

I soggetti che investono in servizi e software digitali possono beneficiare delle seguenti percentuali di credito d’imposta

  • 15% del costo, nel limite massimo di costi ammissibili di 700.000 euro

NOTA BENE: si considerano agevolabili anche le spese per servizi sostenute in relazione all’utilizzo dei beni attraverso soluzioni di cloud computing, per la quota imputabile per competenza.

H2 Credito d’imposta Beni Materiali Nuovi
I soggetti che investono in beni strumentali nuovi, differenti da quelli fino ad ora descritti,  possono beneficiare delle seguenti percentuali di credito d’imposta

  • 6% del costo e nel limite massimo di 2 milioni di euro

NOTA BENE: l’incentivo è fruibile sia dalle imprese sia dai professionisti.

ATTENZIONE: il credito d’imposta beni strumentali è utilizzabile solo in compensazione, tramite 5 quote annuali, diminuite a 3 per gli investimenti in software 4.0. 

Tale bonus, inoltre, cumulabile con altre agevolazioni legate agli stessi costi a condizione che la somma delle due agevolazioni non superi il costo sostenuto.

Le percentuali per il periodo 2021-2022

Per gli investimenti effettuati dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2022, valgono le seguenti percentuali.

BENI MATERIALI E IMMATERIALI

  1. investimenti in beni materiali: 10%
  2. implementazione del lavoro agile: 15%
  3. investimenti in beni immateriali non 4.0: 10%
    ATTENZIONE: per investimenti effettuati nel 2022 scenderà al 6%

BENI MATERIALI 4.0

  1. spese inferiori a 2,5 milioni di Euro: nuova aliquota al 50% nel 2021 e 40% nel 2022
  2. costi superiori a 2,5 milioni di Euro e fino a 10 milioni: nuova aliquota al 30% nel 2021 e 20% nel 2022
  3. spese superiori a 10 milioni di Euro e fino a 20 milioni: aliquota al 10% nel 2021 e nel 2022

BENI IMMATERIALI 4.0

Il Credito d’Imposta viene incrementato dal 15% al 20% e il Massimale passa da 700.000 euro a 1 milione di euro.

Ulteriori dubbi o domande? Ecco la nostra offerta dedicata a chi decide di aprire la partita IVA …

Il servizio è molto semplice ed è rivolto artigiani, freelance e a tutti i tipi di società.

Abbiamo pensato ad un’OFFERTA SPECIALE per chi apre partita IVA.

Acquistando la nostra consulenza via skype o telefono della durata di 30 minuti, al costo scontato di euro 47 iva inclusa, per chi decide di affidare a noi la contabilità le pratiche di start-up sono in omaggio (apertura partita IVA, richiesta PEC, redazione oggetto sociale per le società, compilazione ed invio SUAP al Comune quando richiesto dalla normativa, attivazione società presso la CCIAA competente oltre che iscrizione INPS ed INAIL).

Approfitta subito della nostra offerta!

Scarica i nostri eBook gratuiti

Aprire Partita IVA Ebook
Regime Forfettario - Ebook
Come funziona la SRL - Ebook Il commercialista Online
Commenti

Altri approfondimenti