8 Pillole della Legge di Stabilità 2017

8 Pillole della Legge di Stabilità 2017

Print Friendly

Dalla riduzione delle aliquote INPS gestione separata e dell’IRES alla semplificazione per le start-up: sono tante le novità della nuova Legge di Stabilità 2017 che quest’anno arriva con largo anticipo rispetto a Babbo Natale…

Dopo gli eventi degli ultimi giorni, il 7 dicembre, in largo anticipo rispetto agli anni precedenti, è stata definitivamente approvata al Senato la legge di bilancio per il 2017. La legge, che comprende in un unico provvedimento la manovra finanziaria e la legge di bilancio, presenta tante novità per le partite IVA, alcune contenute anche nel Jobs Act lavoratori autonomi.  Di seguito una sintesi delle principali novità sulle quali ovviamente torneremo singolarmente in maniera più dettagliata.

positive-1015517_1920-180x180Gestione Separata INPS, cosa cambia?

Scongiurato l’aumento previsto al 29% per il 2017 e al 33% per il 2018 per gli iscritti alla gestione separata. Infatti, come già anticipato, dal 2017 l’aliquota contributiva INPS per i lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata sarà ridotta al 25%, adeguata così a quella prevista per i lavoratori dipendenti e resa di poco superiore a quella prevista per artigiani e commercianti.

positive-1015517_1920-180x180Deduzione costi: regime di cassa o di competenza?

Un’ulteriore novità introdotta dalla legge di stabilità 2017 riguarda il passaggio dal regime di competenza al regime di cassa per la tassazione dei ricavi conseguiti dagli imprenditori individuali e dalle società di persone in regime semplificato; in questo modo cambia la determinazione dell’utile su cui calcolare le imposte da versare assoggettando a tassazione i ricavi solo quando realmente incassati.

positive-1015517_1920-180x180IRES: cosa cambia?

Confermata anche la riduzione dell’aliquota IRES, ossia l’imposta sul reddito delle società, che passa dal 27,5% al 24%.

stabilità 2017Introduzione dell’IRI, cos’è e come funziona?

L’IRI o imposta sul reddito d’impresa è stata introdotta per equiparare la tassazione delle imprese individuali e delle società di persone a quella delle società di capitali.
La nuova tassazione, che può essere adottata per opzione dagli imprenditori individuali, dalle società in nome collettivo e in accomandita semplice, prevede un’aliquota unica pari al 24% in luogo delle diverse aliquote IRPEF previste a seconda dello scaglione: questo però solo per gli utili reinvestiti nell’attività e non prelevati.

positive-1015517_1920-180x180Super Ammortamento ed Iper Ammortamento

Buone notizie per le imprese e i professionisti che hanno deciso di investire nella propria azienda: con la nuova legge di stabilità viene confermato e prorogato al 31 dicembre 2017 il Super Ammortamento pari al 140% sui beni strumentali nuovi.

Inoltre, viene introdotta una nuova agevolazione fiscale, detta Iper Ammortamento, ovvero un super ammortamento al 250% che riguarda le spese effettuate per l’acquisto di beni strumentali nuovi ad alto contenuto tecnologico che rientrano nel Piano Industria 4.0.

positive-1015517_1920-180x180Quali novità per gli imprenditori agricoli?

Con la Stabilita 2017 viene abolita l’IRPEF agricola, o meglio sono esentati ai fini IRPEF per il triennio 2017-2019 i redditi dominicali e agrari di terreni dichiarati da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti alla previdenza agricola.
In aggiunta è previsto l’esonero contributivo triennale per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali di età inferiore a 40 anni che si iscrivono per la prima volta nella previdenza agricola tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2017 e per la stessa categoria iscritta nel 2016 se le aziende sono ubicate nei territori montani e nelle aree svantaggiate.

positive-1015517_1920-180x180Canone Rai, scende ancora

Il canone Rai passa da 100 a 90 euro e continuerà ad essere prelevato direttamente con la bolletta elettrica.

positive-1015517_1920-180x180Quali novità per le start up?

La Stabilità 2017 ha disposto l’estensione degli incentivi fiscali per le start up innovative e le PMI innovative e il rifinanziamento delle iniziative per l’autoimprenditorialità.
Confermate le misure di semplificazione per la costituzione delle start up: sono infatti previsti la possibilità di sottoscrivere l’atto costitutivo sia con firma digitale che con firma elettronica avanzata autenticata e l’esonero dal pagamento delle imposte di bollo e dei diritti di segreteria.

Ulteriori info?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci compilando il form che trovi nella pagina Preventivi oppure lasciando un commento qui sotto.

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *