Super ammortamento e Iper ammortamentoi

Più investi Più risparmi

Print Friendly

Il Super-Ammortamento diventa IPER! La nuova legge di bilancio, oltre a confermare il Super-ammortamento del 140% anche per il 2017, ne introduce uno al 250% per chi intende investire nella propria attività nell’ambito del piano Industria 4.0.

Cos’è il Super-ammortamento?

Il Super-ammortamento è un’agevolazione, introdotta con la Legge di Stabilità 2016 al fine di incentivare gli investimenti, che consente ai titolari di partita IVA (professionisti ed imprese) di scaricare il 140% del costo di acquisto di beni strumentali nuovi o in leasing.

La legge di bilancio 2017 ha prorogato l’incentivo per tutti gli acquisti effettuati entro il 31 dicembre 2017 o perfezionati entro il 30 giugno 2018, purché entro dicembre 2017 l’ordine sia stato accettato dal fornitore e l’acquirente abbia pagato un acconto almeno pari al 20% del prezzo di acquisto.

Tutti i beni rientrano nell’agevolazione del Super-ammortamento?

Il Super-ammortamento si applica sull’acquisto di beni strumentali nuovi o in leasing e sono escluse le stesse categorie previste nella legge di stabilità 2016, fatta eccezione per le modifiche introdotte relativamente ai veicoli aziendali e ai beni immateriali, ovvero:

  • i beni con percentuale di ammortamento inferiore al 6,5% (secondo il D.M. del 31 dicembre 1998);
  • i fabbricati e le costruzioni;
  • i beni indicati nell’allegato 3 della legge di stabilità 2016.

Cosa cambia per le auto aziendali?

Tra le novità della legge di stabilità 2017 vi è l’esclusione dal Super-ammortamento al 140% delle auto aziendali ad uso promiscuo e di quelle concesse in uso ai dipendenti. Resta invece la possibilità di ammortizzare il 140% del costo di acquisto dei veicoli e degli altri mezzi di trasporto ad uso esclusivo dell’attività.

Cos’è l’Iper-ammortamento?

La legge di stabilità 2017, nell’obiettivo di favorire la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende secondo il Piano Industria 4.0, ha introdotto l’Iper-ammortamento del 250% per l’acquisto di beni strumentali nuovi per determinate categorie di beni.

Quali beni rientrano nell’Iper-ammortamento?

I beni oggetto dell’agevolazione sono anche in questo caso i beni strumentali acquistati entro il 31 dicembre 2017 (ovvero entro il 30 giugno 2018 purché entro dicembre 2017 l’ordine sia stato accettato dal fornitore e l’acquirente abbia pagato un acconto almeno pari al 20% del prezzo di acquisto), il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati. Nel dettaglio alcuni tra i beni oggetto dell’agevolazione indicati nell’allegato A della Legge sono:

  • macchine utensili e impianti per la realizzazione di prodotti mediante la trasformazione dei materiali e delle materie prime;
  • macchine utensili per la deformazione plastica dei metalli e altri materiali;
  • macchine per il confezionamento e l’imballaggio;
  • robot, robot collaborativi e sistemi multi-robot.

Tutte le macchine devono essere dotate di interfaccia tra uomo e macchina semplice, devono essere interconnessi ai sistemi informatici di fabbrica con caricamento da remoto e rispondere ai più recenti parametri di sicurezza, salute e igiene del lavoro.

Quali sono le agevolazione sui beni immateriali?

Per i soggetti che beneficiano dell’Iper ammortamento al 250% vi è la possibilità di godere di un’ulteriore agevolazione ossia scaricare il 140% del costo di acquisto dei beni immateriali connessi agli investimenti rientranti nel piano “Industria 4.0”.
Le tipologie di software, piattaforme e applicazioni sono indicate nell’allegato B della Legge di Stabilità 2017, tra queste:

  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la progettazione, la modellazione 3D, la simulazione, la sperimentazione, la prototipazione;
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni in grado di comunicare e condividere dati e informazioni sia tra loro che con l’ambiente e gli attori circostanti;
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la gestione della qualità a livello di sistema produttivo e dei relativi processi;
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per l’utilizzo lungo le linee produttive di robot, robot collaborativi e macchine intelligenti per la sicurezza e la salute dei lavoratori, la qualità dei prodotti finali e la manutenzione predittiva;
  • software, sistemi, piattaforme e applicazioni per la protezione di reti, dati, programmi, macchine e impianti da attacchi, danni e accessi non autorizzati (cybersecurity).

Quali gli adempimenti per l’Iper-ammortamento e il Super-ammortamento beni immateriali?

Per godere dell’Iper-ammortamento del 250% e del Super-ammortamento del 140% sui beni immateriali è necessario però che il soggetto acquirente attesti che il bene oggetto dell’agevolazione possieda le caratteristiche richieste per fruire dell’agevolazione, quindi è necessaria:

  • o una dichiarazione resa dal legale rappresentante;
  • oppure una perizia tecnica giurata di un ingegnere, perito industriale o ente di certificazione accreditato per i beni il cui costo è superiore a 500.000 euro.

Ulteriori info?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci compilando il form che trovi nella pagina Preventivi oppure lasciando un commento qui sotto.

 

Facebook Comments
5 commenti
  1. Paolo
    Paolo dice:

    Salve, sarei curioso di sapere se questo tipo di super e iper ammortamento si applicano anche ai soggetti con regime fiscale dei minimi o forfettario, che a dire il vero quando acquistano dei beni non hanno ammortamento ma mettono tutto a costo.
    Oltre a questo, capire anche se un computer rientra fra i beni che possono godere di tale iper-ammortamento.
    Grazie mille

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*