deducibilità fiscale omaggi

Omaggi e regali di Natale: come fare per dedurli?

Print Friendly, PDF & Email

Si avvicina il Natale e anche in tempi di crisi le imprese e per i professionisti sono alle prese con omaggi e strenne. Ma quando queste spese sono deducibili? E qual è il trattamento fiscale ai fini IVA e IRAP?

Gli omaggi sono sempre spese di rappresentanza?

No, le spese sostenute dal soggetto passivo vengono classificate come di rappresentanza quando hanno le seguenti caratteristiche:

  • finalità promozionali e di pubbliche relazioni;
  • sono sostenute in funzione della possibilità di produrre futuri benefici economici;
  • sono coerenti con gli usi e le pratiche commerciali di settore.

Gli acquisti di beni che non soddisfano questi requisiti, come gli omaggi ai dipendenti, in quanto non hanno finalità promozionale non possono qualificarsi come spese di rappresentanza e pertanto hanno un trattamento fiscale diverso.

Esistono diversi tipi di omaggi?

Gli omaggi rivolti ai clienti possono essere di varia natura, per definire quale sia il trattamento fiscale e la deducibilità ammessa li analizziamo caso per caso.

Omaggio a clienti di beni non oggetto dell’attività di impresa

È il caso tipico in cui rientrano le spese di rappresentanza, ossia l’impresa acquista beni quali cesti natalizi, panettoni o altro da donare ai propri clienti con l’obiettivo di promuovere la propria attività e aumentare i profitti futuri.
La deducibilità ai fini IRES/IRPEF di queste spese è diversa a seconda dell’ammontare della spesa sostenuta:

  1. deducibilità totale se la spesa ha un valore unitario non superiore a € 50;
  2. deducibilità parziale secondo determinate soglie se la spesa è superiore a € 50, nel dettaglio:
    • 1.5% dei ricavi o proventi fino a € 10.000;
    • 0.6% dei ricavi o proventi per la parte eccedente i € 10.000 e fino a € 50.000;
    • 0.4% dei ricavi o proventi per la parte eccedente i € 50.000.

Le spese che eccedono questi limiti sono indeducibili.

Omaggio a clienti di beni oggetto dell’attività di impresa

Gli omaggi ai clienti di beni rientranti nell’attività di impresa non sono sempre qualificabili come spese di rappresentanza, ma bisogna valutarne il valore di mercato: se inferiore a € 50 rientra come spesa di rappresentanza. Invece per la deducibilità si considera il costo di produzione e si seguono le stesse regole viste sopra, quindi se la spesa è inferiore a € 50 la deducibilità è totale, al contrario è ammessa la deducibilità parziale secondo le stesse soglie se il valore è superiore a € 50.

Come funziona la detrazione IVA?

Anche l’IVA presenta un trattamento diverso a seconda dei casi:

  1. per gli omaggi a clienti di beni non oggetto dell’attività di impresa: la cessione è non imponibile ai fini IVA e indetraibile, tuttavia solo nel caso in cui la spesa è inferiore a € 50 l’IVA può essere detratta;
  2. per gli omaggi a clienti di beni oggetto dell’attività di impresa: la cessione è imponibile ai fini IVA e detraibile indipendentemente dal costo;

Come funziona la deduzione IRAP?

La deducibilità delle spese di rappresentanza dipende dal metodo utilizzato per determinare la base imponibile IRAP:

  • Se si utilizza il metodo del bilancio (quello per le società di capitali e le società di persone e imprese individuali in regime ordinario che hanno optato per tale metodo), le spese di rappresentanza sono totalmente deducibili;
  • Se si utilizza il metodo fiscale (società di persone e imprese individuali in regime semplificato o che non hanno esercitato l’opzione), le spese di rappresentanza invece non sono deducibili.

Cosa è previsto per i lavoratori autonomi?

Nel caso in cui il bene sia dato in omaggio da un lavoratore autonomo, la disciplina stabilisce che la spesa è deducibile ai fini IRPEF e IRAP nel limite dell’1% dei compensi percepiti nel periodo di imposta indipendentemente dal valore unitario. Ai fini IVA la cessione gratuita del bene di costo unitario inferiore a € 50 è detraibile e imponibile, pertanto è necessario che il soggetto rispetti gli obblighi di fatturazione e registrazione.

Qual è il trattamento fiscale per gli omaggi ai dipendenti?

Il trattamento fiscale degli omaggi ai dipendenti è ancora diverso, in quanto le spese sostenute rientrano tra le spese per prestazioni di lavoro e non tra quelle di rappresentanza, pertanto:

  • la spesa può essere totalmente dedotta dal reddito (secondo l’art. 95 comma 1 TUIR ad eccezione delle spese di istruzione, educazione etc.);
  • l’IVA invece è indetraibile;
  • l’IRAP è indeducibile in quanto rientra tra i costi del personale.

Ulteriori info?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci compilando il form che trovi nella pagina Preventivi oppure lasciando un commento qui sotto.

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*