Di Categorie: Novità fiscali e AdempimentiPubblicato il: 05/01/2021Last Updated: 09/01/2021

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2020, la Legge di Bilancio 2021 (legge numero 178/2020) ha introdotto numerose novità e confermato alcuni provvedimenti e agevolazioni, in materia di fisco, lavoro e finanziamenti.
Data la vastità dell’argomento procediamo per appuntamenti e oggi parliamo delle principali novità a tema fiscale. Nei prossimi giorni faremo una panoramica degli articoli e dei commi riguardanti le novità sul lavoro e sulle misure agevolate.

Le semplificazioni fiscali della Legge di Bilancio 2021

Sono state introdotte più e diverse semplificazioni fiscali. Tra tutte sottolineiamo le seguenti.

i) per i contribuenti minori è previsto l’allineamento delle tempistiche di annotazione delle fatture nei registri IVA con quelle stabilite per la liquidazione dell’imposta. Questo significa che i contribuenti oggetto del provvedimento, dovranno annotare le fatture emesse nell’apposito registro entro la fine del mese successivo al trimestre di esecuzione delle operazioni con riferimento allo stesso mese di effettuazione delle operazioni stesse

ii) le operazioni con l’estero effettuare dal 1° gennaio 2022 vengono trasmesse in modo telematico attraverso il Sistema di Interscambio sulla base della fattura elettronica (non più per mezzo dell’esterometro). Questo vale per tutte le operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi, effettuate e ricevute, verso e da soggetti non stabili in territorio italiano

iii) estensione al 2021 dell’esenzione dell’obbligo di fattura elettronica per coloro i quali devono inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria

iv) semplificazione della predisposizione e consultazione della documentazione precompilata IVA

Il bollo sulle fatture elettroniche

Il comma 1108 della Legge di Bilancio 2021 stabilisce che per le fatture elettroniche inviate per mezzo del Sistema di Interscambio, sia obbligatorio il pagamento dell’imposta di bollo anche se il documento è emesso da un soggetto terzo per conto del prestatore del servizio o del cedente del bene.

Archivio e trasmissione telematica dei corrispettivi secondo la Legge di Bilancio 2021

A tal proposito sono 3 i punti principali a cui prestare attenzione:

  1. la memorizzazione elettronica e la consegna dei documenti (in caso di esplicita richiesta), che attestano l’operazione, devono essere assolte entro e non oltre il momento dell’ultima operazione
  2. l’impiego di sistemi evoluti di incasso ai fini dell’obbligo della memorizzazione è slittato al 1° luglio 2021
  3. è stato introdotto un piano di sanzioni per eventuali violazioni circa gli adempimenti legati alle operazioni di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi

Riduzione del 50% IRES sui dividendi per gli enti non commerciali

La Legge di Bilancio 2021 prevede la riduzione dell’IRES del 50% sui dividendi percepiti da Enti pubblici e privati diversi dalle società e dalle stabili organizzazioni degli stessi enti nel territorio statale che svolgono senza scopo di lucro e in via esclusiva o prevalente, senza scopo di lucro, una o più attività in determinati ambiti. Nello specifico:

  • famiglia, comprensiva della crescita e della formazione giovanile, educazione, formazione e istruzione, volontariato, beneficenza, religione, assistenza agli anziani
  • sicurezza pubblica e prevenzione della criminalità, sicurezza alimentate, protezione dei consumatori, salute pubblica, attività sportiva, patologie e disturbi psichici e mentali
  • ricerca scientifica e tecnologica
  • attività, arte e beni culturali

NOTA BENE: il risparmio d’imposta deve essere destinato al finanziamento delle suddette attività di interesse generale.

IMU E TARI: sconto per i pensionati italiani residenti all’estero

A partire dal 2021 e limitatamente a una unità immobiliare a uso abitativo, non affittata o data in comodato d’uso, in territorio italiano a titolo di proprietà o usufrutto di pensionati italiani all’estero sono previste:

  • diminuzione del 50% dell’IMU
  • riduzione di ⅔ della TARI

Rientro in Italia dei lavoratori qualificati: gli incentivi della Legge di Bilancio 2021

Possono usufruire dell’allungamento temporale del regime fiscale agevolato dei lavoratori impatriati anche coloro i quali hanno trasferito la residenza in Italia prima del 2020. Questi devono risultare alla data del 31 dicembre 2019 beneficiari del regime di favore ordinario.

I suddetti soggetti possono optare per l’estensione per 5 periodi d’imposta del regime di favore. Questo, previo il pagamento di una quota pari al 10% o al 5% dei redditi agevolati, secondo il numero di figli minori e la proprietà di un immobile in territorio italiano.

Iva agevolata

Il comma 40 della Legge di Bilancio 2021 stabilisce l’applicazione dell’IVA ridotta al 10% anche per la consegna a domicilio e il cibo d’asporto.

Incentivi per le operazioni di aggregazione aziendale

La Legge di Bilancio 2021 prevede un nuovo incentivo per i processi di aggregazione aziendale mediante fusione, scissione o conferimento d’azienda se deliberati nel 2021.

Il soggetto risultante dalla fusione avrà la facoltà di trasformare in credito d’imposta una quota di attività per le imposte anticipate legate a perdite fiscali. La suddetta trasformazione è subordinata al pagamento di una commissione del 25% dell’importo complessivo delle imposte anticipate legate alle perdite fiscali. Vale lo stesso per le eccedenze maturate fino al periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di efficacia giuridica dell’operazione. Ma attenzione, queste non devono ancora esser state utilizzate in compensazione o trasformate in credito d’imposta a tale data.

Prima rata IMU turismo: l’esenzione prevista dalla Legge di Bilancio 2021

Le seguenti categorie di immobili sono esenti dal pagamento della prima rata dell’IMU 2021

– stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali

– immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall’articolo 1, comma 743, della legge n. 160/2019, siano anche gestori delle attività in essi esercitate

– immobili della categoria catastale D utilizzati da imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di fiere o manifestazioni

-discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, siano anche gestori delle attività in essi esercitate

Cashback e Lotteria degli scontrini

Anche la disciplina della Lotteria degli scontrini ha subito delle variazioni. Al contrario di quanto previsto, infatti, si potrà partecipare alle estrazioni sono ed esclusivamente per acquisti tramite pagamenti elettronici tracciabili. A seguito della Legge di Bilancio 2021, sono esclusi quindi i pagamenti in contanti.


Scarica i nostri eBook gratuiti

Aprire Partita IVA - Ebook Il commercialista Online
Regime Forfettario - Ebook Il commercialista Online
Come funziona la SRL - Ebook Il commercialista Online
Commenti

Altri approfondimenti