fbpx

Imposta di bollo conto corrente: caratteristiche ed esempi

imposta di bollo conto corrente
(Last Updated On: 6 Novembre 2019)

Spesso capita di visionare tutte le voci dei movimenti bancari e trovare la dicitura “Imposta di bollo” indicata come addebito. Si tratta di una voce di debito saltuaria, annuale, trimestrale o mensile, non sempre presente poiché imputabile solo a determinati soggetti. A tal proposito, le domande che sorgono spontanee sono: quando si paga l’imposta di bollo conto corrente? Qual è l’importo totale? Come si assolve a tale imposta? Rispondiamo a queste e altre domande nel nostro articolo.

Che cos’è l’imposta di bollo conto corrente?

I movimenti di un conto corrente molto spesso presentano la voce “Imposta di bollo” nella sezione addebiti. Si tratta di uno specifico importo prelevato in modo diretto dall’Istituto bancario o postale. Altro non è che una tassa disciplinata dalla Legge italiana, legata alla proprietà di un conto corrente, e imputabile sia alle persone fisiche, sia alle persone giuridiche. L’ammontare dell’imposta di bollo è fisso e dovuto solo dai titolari di un conto corrente bancario o postale la cui giacenza sia superiore a 5000 euro. Tutti coloro i quali hanno una giacenza pari o inferiore al suddetto limite, non vedranno tale voce tra gli addebiti.

Esenzione imposta di bollo: casi particolari

Il limite di giacenza dei 5000 euro non è il principale parametro che determina chi deve o non deve essere soggetto dell’imposta di bollo. Nel caso in cui i titolari di conto corrente abbiano un conto base e un ISEE inferiore a 7500 euro, essi sono esenti dal pagamento dell’imposta di bollo. Al fine di mantenere la suddetta condizione, occorre richiedere e presentare ogni anno il certificato ISEE aggiornato.

L’esenzione dell’imposta di bollo è possibile anche per chi sottoscrive un conto corrente online nel cui regolamento è specificato che l’imposta di bollo sia a carico dell’Istituto di credito.

ATTENZIONE: l’esenzione del pagamento dell’imposta di bollo legata all’ammontare della giacenza è valida solo per i soggetti persone fisiche.

L’ammontare dell’imposta di bollo conto corrente

Persona fisica o persona giuridica? In base alla risposta, dipende l’importo totale dell’imposta di bollo. Nello specifico, la quota annuale è così definita:

  1. 34,20 euro in caso di persone fisiche
  2. 100,00 euro in caso di imprese e titolari di partita IVA (ad eccezione dei soggetti che non hanno l’obbligo di avere un conto corrente business. Esempio, regime dei minimi e regime forfettario)

Calcolo dell’imposta di bollo

L’ammontare dell’imposta di bollo conto corrente è suddivisa trimestralmente sull’anno solare. Questo significa che la giacenza considerata è il risultato della somma dei saldi giornalieri del conto corrente, diviso il numero dei giorni di rendicontazione del rapporto. È successivamente previsto il calcolo della giacenza di ogni rapporto per la quota di detenzione.

ESEMPIO
Da gennaio a giugno sul conto corrente del Signor Rossi ci sono 3000 euro. Da luglio a dicembre, sullo stesso conto sono depositati e presenti in tutto 9000 euro.

Per i primi due trimestri, ossia da gennaio a marzo e da aprile a giugno, l’imposta di bollo non sarà addebitata in quanto la giacenza è inferiore a 5000 euro.

Per i secondi due trimestri, ossia da luglio a settembre e da ottobre a dicembre, il Signor Rossi vedrà la voce “Imposta di bollo” tra i movimenti in uscita poiché la giacenza è superiore al limite dei 5000 euro. L’ammontare totale addebitato sarà pari a 17,10 euro (34,20 euro/4*2) nel caso in cui il Signor Rossi fosse una persona fisica.

Quando si paga l’imposta di bollo?

I termini di pagamento dell’imposta di bollo non rispettano una regola univoca generale: si deve, infatti, far riferimento alle condizioni contrattuali del conto. L’importo totale è, quindi, calcolato su base annuale, ma la cifra è addebitata mensilmente, trimestralmente o annualmente.  


OFFERTA: acquistando la consulenza via Skype della durata di 30 minuti le pratiche di start up sono GRATIS!

Clicca sul bottone sottostante per avere maggiori info sulla nostra consulenza skype!
Facebook Comments
[tags]
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Lascia un commento

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

fattura elettronica

Scarica l’app

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?
Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI