FINANZIAMENTI A FONDO PERDUTO 2018

(Last Updated On: 16 Novembre 2018)

RESTO AL SUD E VOUCHER DIGITALIZZAZIONE

Proviamo a cominciare il nuovo anno con qualche buona nuova, da Nord a Sud…

Se tra i propositi per il 2018 hai quello di intraprendere una nuova attività in una regione del Sud, nel nostro articolo scoprirai come usufruire del Bando “Resto al Sud”. Se invece sei già un imprenditore, magari del Centro Nord, ecco per te un incentivo per innovare la tua azienda: Voucher.it
Scopriamo insieme gli incentivi a fondo perduto di quest’anno.

> Resto al Sud: al via le domande

Con l’entrata in vigore il 6 dicembre scorso del Decreto attuativo n.174, sono stati disciplinati finalmente i criteri di ammissibilità e le modalità di attuazione del Bando “Resto al Sud”, l’agevolazione promossa dal Governo e gestita da Invitalia diretta alla nuove imprese, di piccola o micro dimensione, localizzate nel Sud Italia, con l’obiettivo di favorirne la crescita economica e incentivare la loro presenza sul territorio.

Quando e come si presenta la domanda?

La domanda di ammissione al Bando deve essere compilata e presentata direttamente in modalità telematica dal sito di Invitalia entro il 15 gennaio 2018. Ai fini della presentazione è necessario essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e della firma digitale.

Importante ai fini della correttezza della domanda è che l’impresa sia già costituita o si costituisca entro 60 giorni dalla data di comunicazione dell’esito positivo dell’istruttoria in forma di impresa individuale o società, anche in forma cooperativa.

Come vengono valutate le domande?

Le domande sono soggette a una procedura di valutazione a sportello, per cui verranno valutate in base all’ordine cronologico di presentazione e ammesse fino alla disponibilità delle risorse. Tale processo è gestito da Invitalia sulla base dei seguenti criteri indicati all’art.9 del Decreto n.174 del 2017:

• adeguatezza e coerenza delle competenze dei soci rispetto alle specifiche attività previste dal progetto imprenditoriale;
• capacità della compagine di presidiare gli aspetti del processo tecnico-produttivo e organizzativo;
• potenzialità del mercato di riferimento, vantaggio competitivo dell’iniziativa e relative strategie di marketing;
• sostenibilità tecnico-economica dell’iniziativa;
• verifica della sussistenza dei requisiti per la concedibilità della garanzia del Fondo di Garanzia per le PMI.

Come viene erogato il finanziamento?

L’erogazione dell’agevolazione è distinta in due fasi: la concessione del finanziamento da parte della banca e successivamente l’erogazione del contributo a fondo perduto su richiesta del beneficiario, con la presentazione dello Stato di avanzamento lavori (SAL) entro 30 giorni dalla verifica positiva della documentazione richiesta dall’ente gestore.

Quali i beneficiari dell’incentivo?

“Resto al Sud” è un’agevolazione rivolta ai giovani tra i 18 e 35 anni che intendono avviare una nuova attività e che siano residenti in una delle Regioni tra queste indicate: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ai fini dell’accesso al bando è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • essere residenti in una delle regioni oggetto dell’agevolazione al momento della presentazione della domanda, oppure trasferire la residenza entro 60 giorni ovvero 120 giorni per i residenti all’estero dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria;
  • non essere già titolari di impresa o beneficiari di altre agevolazioni a sostegno dell’auto-imprenditorialità nei tre anni precedenti;
  • è inoltre necessario per il mantenimento del beneficio che la residenza in una delle Regioni indicate venga mantenuto per tutta la durata del finanziamento.

Qual è l’agevolazione riconosciuta?

Accedendo al Bando Resto al Sud è possibile ottenere un finanziamento a copertura totale delle spese ammissibili fino a un massimo di € 50.000 da rimborsare in 8 anni e articolato nel modo seguente:
• un contributo a fondo perduto fino al 35% dell’importo;
• la restante parte del 65% come finanziamento bancario con garanzia prestata dal Fondo di Garanzia per le PMI per la copertura del prestito.

Per ulteriori info sulle caratteristiche dell’incentivo “Resto al Sud” clicca qui.

> Voucher digitalizzazione

Si avvicina la scadenza del Bando Voucher Digitalizzazione PMI, rivolto prevalentemente alle imprese del Centro-Nord, che permette di ammodernare l’infrastruttura informatica delle aziende spendendo la metà. Infatti, le finalità del bando sono quelle di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese. L’agevolazione permette, tramite un Voucher del valore massimo di € 10.000, di acquistare software, hardware o servizi che permettono di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, in modo da favorire l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • implementare la connettività a banda larga e ultralarga;
  • collegarsi alla rete internet tramite tecnologia satellitare;
  • investire in formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle suddette imprese.

 Quando presentare la domanda per il voucher?

È possibile inviare la propria domanda per la richiesta del voucher utilizzando la piattaforma del Ministero dello Sviluppo Economico a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.

Da precisare che non si tratta di un click day! Il ministero considererà come ricevute nello stesso momento tutte le domande! A disposizione delle imprese italiane ci sono 100 milioni di Euro suddivisi su base regionale.

Per ulteriori info sulle caratteristiche dell’incentivo Voucher.it clicca qui.

Ancora non hai provato la nostra nuova APP?

Fai ancora le fatture con Excel o vuoi provare un nuovo software per creare fatture impeccabili ed avere tutti i tuoi documenti sempre con te? Prova Gratis la nostra APP e scopri tutte le NUOVE FUNZIONI!

 

 

 

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.