Spese di vitto e alloggio professionisti

Spese di vitto e alloggio professionisti
 
(Last Updated On: 7 Marzo 2019)

Sei un lavoratore autonomo? Per te tutte le novità sulle spese di vitto e alloggio dal 2015!

A decorrere dal 2015, le spese di vitto e alloggio pagate direttamente dal committente non costituiscono più reddito di lavoro autonomo per il professionista che ne ha beneficiato. Questo è l’effetto che si produce a seguito delle disposizioni contenute nell’art.10 D.Lgs. n.175/14, c.d. Decreto Semplificazioni.

Effetti pratici

Le modifiche introdotte semplificato le situazioni che si generavano con il regime previgente. Infatti, fino al 2014, il professionista che si recava in trasferta per conto del cliente, dovendo sostenere spese per vitto e alloggio, poteva:

  1. sostenerle in proprio, riaddebitandole al cliente;
  2. concordare che la spese fosse assunta direttamente a carico del committente.

In entrambi i casi, però, il Fisco presumeva che le somme in questione fossero da considerare compenso per il professionista, reale fruitore dei servizi di vitto e alloggio.

Nel primo caso, la deduzione della spesa poteva essere limitata in capo al professionista, a fronte di un compenso tassabile in misura piena.

Nel secondo caso, invece, era ammessa una soluzione positiva (c.d. sistema del prepagato), ma solo con l’attivazione di una complicata procedura amministrativa (fattura dell’hotel e/o del ristorante intestata ad entrambi i soggetti, registrazione ai fini Iva nei libri del professionista, inclusione del rimborso nella parcella, pagamento del netto).

Il problema attualmente risulta superato, infatti il cliente sostiene la spesa e provvede al pagamento ed alla deduzione secondo le regole vigenti, senza alcuna interferenza con la posizione del professionista.

Ipotesi escluse

Non rientrano nella disciplina le spese per viaggio, che invece sembrerebbero assolutamente omogenee con quelle di vitto e alloggio. Quindi, ove il committente paghi il biglietto del treno al professionista, questa somma si deve ancora considerare come compenso.

Per ulteriori informazioni di natura fiscale, contabile e del lavoro, puoi contattarci compilando il form della pagina contatti.

Facebook Comments

Recommended Posts

Nessun commento, aggiungine uno!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *