Il Fondo Impresa Donna è l’incentivo nazionale che sostiene la nascita e il consolidamento delle imprese guidate da donne, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico. Sono finanziati programmi di investimento nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo. Le destinatarie sono imprese femminili, nuove o già avviate, e sono stati stanziati 200 milioni di euro. 

Chi sono i destinatari del Fondo Impresa Donna?

Il Fondo Impresa Donna si rivolge alle imprese femminili siano esse nuove o già costituite. La sede dell’impresa, a prescindere dalla dimensione, deve avere sede nel territorio nazionale. 

Anche le perosne fisiche possonopresentare la domanda di finanziamento, a patto che una volta accolta la domanda, procedano con la costituzione dell’impresa. 

Nello specifico, il fondo è rivolto alle seguenti tipologie di imprese femminili:

1- cooperative o società di persone con almeno il 60% di donne socie

2- società di capitali con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di donne

3- imprese individuali con titolare donna

4- lavoratrici autonome con partita IVA

Cosa finanzia il Fondo Impresa Donna?

Il Fondo Impresa Donna mette a disposizione un contributo a fondo perduto che dipende dalla dimensione del progetto, oltre a una parte di finanziamento a tasso zero. 

Gli incentivi finanziano programmi di investimento per l’avvio o lo sviluppo delle imprese femminili da realizzare nel corso dei 24 mesi successivi all’accogliemento della domanda. 

Finanziamenti in caso di nuova impresa

Persone fisiche, libere professioniste che vogliono avviare una nuova impresa o che hanno costituito un’impresa da meno di 12 mesi, possono presentare progetti d’investimento fino a 250.000 euro. Il contributo a fondo perduto in questo caso varia a seconda della dimensione del progetto. 

Nello specifico:

  • progetti fino a 100.000 euro
    l’agevolazione copre l’80% delle spese ammisibili, entro un tetto massimo di 50.000 euro
  • progetti fino a 250.000 euro
    l’agevolazione copre il 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 125.000 euro

Finanziamenti in caso di impresa già costituita

Imprese già costituite e attive da oltre 12 mesi, possonopresentare progetti d’investimento fino a 400.000 euro al fine di sviluppare nuove attività o ampliare quelle già esistenti. Il Fondo Impresa Donna in questo caso prevede un mix di agevolazioni. Nello specifico, fondo perduto e finanziamento a tasso zero. L’agevolazione copre l’80% delle spese ammissibili, per un massimo di 320.000 euro. 

NOTA BENE:  il finanziamento a tasso zero è da rimborsare in 8 anni. 

In ogni caso, non è richiesto un valore minimo del progetto d’investimento che dovrà comunque essere realizzato in 2 anni. 

Quando presentare la domanda per il Fondo Impresa Donna?

La presentazione della domanda per il Fondo Impresa Donna, prevede diversi step. Il primo, nello specifico, consiste nella compilazione della domanda e il suo successivo invio attraverso la piattaforma online di Invitalia secondo il seguente calendario. 

  1. Nuove Imprese

5 maggio: compilazione della domanda dalle ore 10

19 maggio: presentazione della domanda dalle ore 10

  1. Imprese avviate
    24 maggio: compilazione della domanda dalle ore 10
    7 giugno: compilazione della domanda dalle ore 10

ATTENZIONE: la piattaforma online di Invitalia sarà raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 17. Per accedere alla piattaforma è necessario essere in possesso dello SPID, CNS oppure CIE, oltre a un indirizzo mail PEC e una firma digitale. 

Scarica i nostri eBook gratuiti

Aprire Partita IVA Ebook
Regime Forfettario - Ebook
Come funziona la SRL - Ebook Il commercialista Online
Commenti

Altri approfondimenti