EQUITALIA: Facciamo la Pace Fiscale?

(Last Updated On: 15 Novembre 2018)

Pace fiscale 2018

Prime indiscrezioni sulla cosiddetta “Pace Fiscale 2018” che, con le sue aliquote di sconto da capogiro, dovrebbe funzionare come una Maxi rottamazione.

Dovrebbe arrivare già a luglio la Pace Fiscale delle cartelle Equitalia come una delle prime misure fiscali che il nuovo governo metterà in atto secondo quanto previsto dal contratto sottoscritto tra Lega e M5S al fine di finanziare nuove misure quali la flat tax.
Al momento non esiste ancora un disegno di legge ma dalle indiscrezioni e dalle dichiarazioni rilasciate da alcuni ministri emerge una bozza di quella che sarà questa misura. Vediamo di cosa si tratta.

Cos’è la pace fiscale?

Pace fiscale, questo il nome attribuito alla nuova misura voluta dal governo, con l’obiettivo di ridurre il debito in capo ai piccoli contribuenti in difficoltà economiche e recuperare le somme spettanti allo Stato che altrimenti rimarrebbero impagate attraverso un meccanismo di “saldo e stralcio” delle cartelle riguardanti il versamento di tasse (IRPEF, IVA) e contributi INPS.

Anche se al momento la misura è soltanto prevista nel contratto di governo e si dovrà attendere la proposta e l’approvazione della legge per conoscerne effettivamente il funzionamento, sembra già chiara l’impostazione di base, la quale prevede che il contribuente dovrà versare al Fisco una percentuale minima dell’importo del debito con uno sconto che varierà in funzione del livello di difficoltà economica.

A chi è rivolta la maxi rottamazione?

Sempre ipoteticamente, la misura sarà rivolta ai contribuenti in stato di difficoltà economica che hanno contratto debiti nei confronti del Fisco a cui però non riescono a farvi fronte a causa della propria situazione. Si intende in ogni caso escludere gli evasori fiscali, fissando un tetto massimo per l’adesione alla misura che dovrebbe essere di € 200.000.

A quali cartelle si applicherà?

La misura prevista dal maxi condono dovrebbe riguardare tutte le cartelle Equitalia emesse a ruolo fino al 2014 e comprendere tutte le voci, quindi anche il debito per imposte (ad esempio IRPEF e  IRES) e non solo interessi e sanzioni per importi non superiori a € 200.000.

Come funzionerà la pace fiscale?

La procedura di sconto, secondo le indiscrezioni, prevede che il contribuente paghi soltanto una percentuale del debito contratto con il Fisco che sarà determinata applicando all’importo dovuto una delle 3 diverse aliquote (25%, 10% e 6%). Infatti ciascun contribuente verrà profilato in funzione del livello di difficoltà economica attraverso i seguenti parametri:

  • il reddito dichiarato;
  • la presenza di un reddito di lavoro ovvero lo stato di disoccupazione;
  • il possesso o meno dell’abitazione principale;
  • la composizione del nucleo familiare.

Quanto si risparmierà?

Se verrà messa in atto tale misura, i debitori potranno godere di un notevole vantaggio, infatti supponendo un debito di € 100.000, notificato mediante cartella Equitalia nel 2013, il contribuente dovrà pagare:

  • € 6.000 se verrà applicata l’aliquota del 6%, risparmiando quindi € 94.000;
  • € 10.000 nel caso di aliquota del 10% con un risparmio di € 90.000 rispetto al debito iniziale;
  • € 25.000 nel caso di aliquota pari al 25% con la riduzione del debito di € 75.000.

Quali sono le differenze con la rottamazione?

Dal quadro che emerge ci sono tre importanti differenze che distinguono la “Pace fiscale” dalla tradizionale rottamazione delle cartelle Equitalia, nel dettaglio:

  • l’importo da versare non sarà determinato in modo uguale per tutti i contribuenti ma a seconda del livello di difficoltà economica;
  • sono previste tre diverse aliquote di sconto;
  • la misura comporterà non soltanto la riduzione della sanzione e degli interessi della cartella, ma anche del debito stesso.

Hai bisogno di aiuto per gestire la tua contabilità?

Se hai bisogno di aiuto per emettere la tua prima fattura o cerchi un software semplice ed intuitivo per emettere le tue fatture e per averle sempre e ovunque disponibili scarica la nostra APP.

PROVA GRATIS per 30 giorni e richiedi il nostro supporto GRATUITO!

Per maggiori info visita la nostra pagina

 

Se invece hai bisogno di aiuto per avviare la tua attività ed aprire la partita IVA evitando errori e costose sanzioni chiedi un preventivo gratuito oppure acquista la nostra consulenza skype direttamente con un esperto per dissipare tutti i tuoi dubbi:

 

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.