CANONE SPECIALE RAI: chi deve pagarlo?

Print Friendly, PDF & Email

canone Speciale rai

In questi giorni i titolari di Partita IVA hanno ricevuto una lettera per la richiesta del Canone Speciale RAI, ma chi è tenuto realmente a pagarlo? E soprattutto perché la RAI richiede un doppio pagamento?

Le lettere inviate dalla RAI in questi giorni riguardano la richiesta di pagamento del Canone speciale RAI dovuto dai titolari di partita IVA che posseggono un televisore in ambito professionale per il periodo relativo al secondo semestre 2017 (c.d. Canone speciale RAI).

Come purtroppo tutti sappiamo, dal 2016 mentre il canone RAI ordinario (quello dovuto per le private abitazioni) è stato addebitato nelle bollette per l’energia elettrica, il pagamento del Canone speciale RAI avviene con modalità tradizionali.

Come funziona il Canone Rai per chi ha la Partita IVA?

I titolari di partita IVA, anche coloro che hanno già provveduto a saldare il canone RAI per la propria abitazione, si sono visti recapitare una lettera dalla RAI con la richiesta di pagamento del Canone speciale per il secondo semestre 2017. E anche se in teoria sono tenute al pagamento di questo Canone speciale attività commerciali come bar o negozi che hanno un televisore, anche i liberi professionisti, artigiani o consulenti che nella quasi totalità dei casi non hanno un apparecchio radiotelevisivo nel proprio ufficio si sono visti recapitare la richiesta. Vediamo cosa dice la normativa.

Chi deve pagare il Canone speciale?

Secondo il R.D.L. n. 46 del 21.02.1938 e D.L.L. n. 458 del 21.12.1944 «Devono pagare il canone speciale coloro che detengono uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici, in locali aperti al pubblico o comunque fuori dell’ambito familiare, o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto».  Di conseguenza se si hanno due televisori, uno per la propria abitazione e uno per la propria attività, occorrerà versare due canoni.

Come funziona quando la sede della propria attività coincide l’abitazione?

Molto spesso capita che i liberi professioni o i piccoli imprenditori abbiano la sede presso l’abitazione. In questo caso il canone va pagato solo se il televisore di casa, oltre che per la famiglia, viene usato per la propria attività lavorativa e quindi anche un solo televisore comporta il pagamento di due canoni.

Chi è esonerato dal pagamento del Canone speciale RAI?

Sono esonerate le seguenti tipologie di soggetti:

  • scuole
  • centri sociali diurni per anziani (ma non le case di riposo)
  • enti assistenziali
  • enti culturali pubblici no-profit

Ciascuna di queste tipologie ha una specifica procedura per la richiesta dell’esenzione.

Come si paga il canone speciale?

Il versamento del canone speciale avviene:

  • annualmente con domiciliazione bancaria utilizzando i moduli inviati dalla RAI;
  • con bollettino premarcato  c/c 2105 inviato sempre dalla RAI, anche con rate semestrali con scadenza 31 gennaio e il 31 luglio, oppure trimestrale (31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre).

Le attività stagionali versano il canone per tutto l’anno.

Anche per il tablet e Pc si paga il canone?

Il Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento per le Comunicazioni ha chiarito che il canone è dovuto per le apparecchiature munite di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dall’antenna radiotelevisiva. Di conseguenza di per sé i personal computer non sono assoggettabili al canone, anche collegati in rete (digital signage o simili), se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare. Tuttavia, il canone è dovuto quando l’apparecchio  normalmente munito di sintonizzatore rimane soggetto al canone anche se privato del sintonizzatore, in quanto ad esempio destinato solo alla visione di DVD.

Hai bisogno di aiuto anche sul CANONE RAI?

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci compilando il form che trovi nella pagina Preventivi oppure lasciando un commento qui sotto.

 

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*