fbpx

Calcolo ravvedimento operoso 2019 per omessi o insufficienti versamenti

Calcolo ravvedimento operoso 2019 per omessi o insufficienti versamenti
(Last Updated On: 17 Ottobre 2019)

A seguito di un’omissione, errore o tardività nel versamento di un F24 ovvero per un qualsiasi inadempimento tributario, al fine di ridurre le sanzioni è possibile rimediare spontaneamente attraverso l’istituto del ravvedimento operoso. Con il calcolo ravvedimento operoso è possibile mettersi in regola autonomamente con il Fisco, prima che una violazione venga accertata e notificata dall’Amministrazione Finanziaria.

Come funziona il ravvedimento operoso?

Il Ravvedimento Operoso è disciplinato dall’articolo 13 del DLgs n 472/97 ed è uno strumento fruibile dal contribuente per sanare in modo autonomo e spontaneo le proprie pendenze con il Fisco.

Possono ricorrere all’istituto del Ravvedimento Operoso sia i contribuenti privati, sia i titolari di Partita IVA, sempre prima che il Fisco accerti la violazione. La regolarizzazione avviene attraverso il pagamento di un importo relativo a:

  • imposta dovuta originariamente
  • interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno di scadenza del versamento fino a quello in cui viene effettivamente eseguito
  • sanzione in misura ridotta

Il versamento deve essere effettuato utilizzando il modello F24, il modello F24 Elide, o il modello F23 a seconda del tipo di tributo ravveduto.

La sanzione amministrativa dovuta per effetto del ravvedimento è ridotta e varia in base al tempo. Più tempo trascorre dalla scadenza del versamento, maggiore sarà la sanzione dovuta. In ogni caso, la sanzione dovuta secondo il ravvedimento è sempre ridotta rispetto a quella ordinaria applicata dal Fisco in caso di controlli.

Per compilare il modello F24 occorre utilizzare i codici tributo disponibili sul sito web dell’Agenzia delle Entrate: ELENCO CODICI TRIBUTO CALCOLO RAVVEDIMENTO OPEROSO AGENZIA ENTRATE

Quando non è possibile fare il calcolo ravvedimento operoso?

Il Ravvedimento Operoso è inibito al contribuente a seguito del ricevimento della notifica di:

  • avvisi di liquidazione
  • avvisi di accertamento
  • comunicazioni di irregolarità (c.d. “avvisi bonari“)
  • comunicazioni di controllo formale delle dichiarazioni, di cui all’articolo 36-ter del DPR n. 600/73.

L’utilizzo del Ravvedimento Operoso non preclude, in ogni caso, l’inizio o la prosecuzione degli accessi, ispezioni e verifiche e le altre attività di controllo e accertamento.

Calcolo Ravvedimento Operoso: sanzioni

Come anticipato, la sanzione da versare in base al ravvedimento operoso varia in base al tempo che intercorre tra la scadenza del pagamento e il momento della regolarizzazione. Vediamo nel dettaglio i diversi tipi di ravvedimento operoso esistenti.

Calcola ravvedimento operoso sprint: versamenti F24 entro 14 giorni dalla scadenza

La sanzione è pari allo 0,1% (1/15 di 1/10 del 15%) per ogni giorno di ritardo a condizione che il versamento sia eseguito entro 14 giorni dall’omissione, ai sensi del terzo periodo del comma 1, dell’art 13 del D.Lgs. n 471/97.

Calcolo del ravvedimento operoso breve: versamenti F24 entro 30 giorni dalla scadenza

La sanzione corrisponde all’1,5% (1/10 del 15%) a condizione che il versamento sia eseguito entro 30 giorni dall’omissione, ai sensi dei commi 1 e 2 dell’art. 13 DLgs. n 471/97.

Calcolo Ravvedimento Operoso entro 90 giorni dalla scadenza

Prevede sanzioni pari all’1,67% (1/9 del 15%)

Questo a condizione che il versamento sia eseguito entro 90 giorni dall’omissione, ai sensi dei c. 1 e c. 2 dell’articolo 13 del D.Lgs. n. 471/97.

Per le omissioni e gli errori commessi in dichiarazione, entro 90 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione in cui l’omissione o l’errore è stato commesso, ai sensi dei commi 1 e 2 dell’articolo 13 del DLgs n 471/97.

Ravvedimento F24 entro la scadenza della dichiarazione

È prevista una sanzione del 3,75% (1/8 del 30%) se la regolarizzazione avviene entro il termine della presentazione della dichiarazione dell’anno in cui viene commessa la violazione o entro 365 giorni dalla scadenza originaria.

Ravvedimento F24 entro la scadenza della dichiarazione per l’anno successivo

Se il calcolo ravvedimento operoso viene effettuato entro il termine per la presentazione del modello di dichiarazione riferita all’anno successivo. Se non è prevista la dichiarazione periodica, entro 2 anni dall’omissione o dall’errore, la sanzione è pari al 4,29% (1/7 del 30%).

Ravvedimento lunghissimo

Quando il ravvedimento avviene oltre il termine della dichiarazione relativa all’anno successivo oppure oltre i due anni dalla scadenza la sanzione applicabile è pari al 5,00% (1/6 del 30%).

Questo, se il versamento è eseguito oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione.

L’aspetto importante da sottolineare è che il Ravvedimento, sostanzialmente, non ha periodi di tempo massimi. Fondamentale è che il contribuente non abbia ricevuto un controllo da parte del Fisco.

Il ravvedimento lunghissimo può essere utilizzato esclusivamente per i tributi e le dichiarazioni di competenza all’Agenzia delle Entrate. E più precisamente:

  • ravvedimento IVA
  • IRES
  • IRPEF
  • IRAP
  • ravvedimento imposta di registro, ipotecaria e catastale o di successione
  • imposta di bollo

Mentre, non è possibile ricorrere al Ravvedimento oltre i 365 giorni dalla scadenza di pagamento per i seguenti tributi di competenza comunale:

  • IMU
  • TASI
  • TARI
  • BOLLO AUTO
  • DIRITTO ANNUALE ALLA CAMERA DI COMMERCIO

TABELLA SANZIONI PER RAVVEDIMENTO OPEROSO

Vediamo, adesso, una tabella riassuntiva delle sanzioni applicabili in caso di calcolo Ravvedimento Operoso.

Termine effettuazione del ravvedimentoRiduzione sanzioniSanzione applicata
Entro 14 giorni dal termine previsto per il versamento0,10% giornaliero
Entro 30 giorni dalla scadenza1/10 del 15%1,5%
Entro 90 giorni dalla scadenza di versamento1/9 del 15%1,67%
Entro 1 anno dal termine di scadenza del versamento1/8 del 30%3,75%
Entro 2 anni dalla scadenza del termine per il versamento1/7 del 30%4,29%
Oltre 2 anni dal termine previsto per il versamento1/6 del 30%5%

Tool calcolo ravvedimento operoso

È possibile fare il ravvedimento operoso online utilizzando diversi tool gratuiti. Ricordiamo i seguenti:


Dubbi, perplessità e domande invadono la tua testa?

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Ti basta fissare una Skype call per comunicare direttamente con i nostri Professionisti e ricevere l’assistenza necessaria.

Clicca il bottone qui sotto!
Facebook Comments
[tags]
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Vernieri Cotugno Dott.ssa Michela

Lascia un commento

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

fattura elettronica

Scarica l’app

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?
Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI