ACQUISTO AUTO

Acquisto AUTO: quanto posso scaricare?

Print Friendly, PDF & Email

Come conviene acquistare un’autovettura per la propria attività? Esistono anche diverse variabili di “deducibilità” dei costi, anche parziali, ma la formula più conveniente dipende anche dall’uso che si fa del mezzo.

Purtroppo non esiste una risposta univoca ma la scelta migliore dipende oltre che dall’utilizzo dell’autovettura, dal costo delle varie forme di finanziamento. Di seguito analizziamo le principali modalità di acquisto di un’autovettura e in che misura è possibile scaricare le spese sostenute.

Quali sono le forme per l’acquisto di un’autovettura?

Chi si appresta ad acquistare un ‘autovettura da utilizzare per svolgere la propria attività lavorativa, sia in via esclusiva che promiscua, oltre al pagamento con fondi propri e deve ricorrere all’utilizzo di un finanziamento, si trova a scegliere tra queste tre possibilità:

  • acquisto anche con finanziamento;
  • leasing;
  • noleggio a lungo termine.

Acquisto dell’autovettura anche con finanziamento

Il caso classico è quello dell’acquisto di un autovettura, anche ricorrendo ad un prestito bancario, scaricando in tutto o in parte i costi sostenuti e l’IVA, a seconda del soggetto che effettua l’acquisto e dal tipo di utilizzo del veicolo; nel dettaglio:

  • i professionisti hanno la possibilità di dedurre fino al 20% nel limite di € 18.075,99 e il 40% dell’IVA;
  • le società che utilizzano l’autovettura ad uso esclusivo possono scaricare l’IVA e i costi al 100% dal reddito, se invece l’utilizzo non è strumentale la percentuale di deducibilità scende al 20% nel limite di € 18.075,99 e l’IVA al 40%;
  • infine i rappresentanti e gli agenti di commercio possono dedurre fino all’80% entro il limite di € 25.822,84 e possono portare in detrazione il 100% dell’IVA.

In aggiunta alle spese di acquisto è possibile scaricare anche i costi e l’IVA per le spese sostenute per la manutenzione, la riparazione, l’assicurazione o il carburante dell’auto.

Leasing

Il leasing è la modalità preferita dagli agenti di commercio e dai rappresentanti proprio per la caratteristica della loro attività che li porta spesso a viaggiare e si adatta meglio alla necessità di un’autovettura nuova e con frequenti cambi.
Questa formula infatti permette di utilizzare un’automobile per un certo periodo di tempo pagando delle rate con la possibilità poi di sostituirla con una nuova.

Quanto si può scaricare nel leasing?

Sostanzialmente sia nel leasing che nell’acquisto dell’auto con un contratto di finanziamento è possibile scaricare i costi e l’IVA nelle stesse percentuali, perciò la convenienza tra una scelta e l’altra dipende dal tipo di necessità, vediamo nel dettaglio:

  • per gli esercenti arti e professioni la deducibilità è ammessa fino al 20% nel limite dell’ammontare dei canoni proporzionalmente al costo del veicolo che non eccede € 18.075,99 e il 40% dell’IVA;
  • le società invece possono scaricare totalmente l’IVA e i costi dal reddito se l’auto è ad utilizzo strumentale, nel caso contrario la deducibilità ammessa è pari al 20% nel limite di € 18.075,99;
  • i rappresentanti e gli agenti di commercio possono dedurre fino all’80% entro il limite dell’ammontare dei canoni che non ecceda i € 25.822,84 e portare in detrazione il 100% dell’IVA.

Noleggio a lungo termine

Il Noleggio Auto a Lungo Termine per Partita IVA prevede il pagamento di un canone mensile comprensivo di tutti i costi quali spese di assicurazione e bollo, spese di manutenzione, a secondo della formula concordata.

Il Noleggio Auto a Lungo Termine per Partita IVA consente la deduzione dei canoni mensili dal calcolo delle imposte dirette, la misura dipende dal tipo di utilizzatore e dall’impiego del veicolo; più precisamente:

  • gli esercenti arti e professioni possono dedurre fino al 20% nel limite dell’ammontare dei canoni proporzionalmente al costo del veicolo che non eccede € 18.075,99 e il 40% dell’IVA;
  • le aziende invece hanno la possibilità di scaricare totalmente l’IVA e i costi dal reddito se l’auto è ad utilizzo strumentale, al contrario la deducibilità ammessa è pari al 20% nel limite di € 3.615,20;
  • infine i rappresentanti e gli agenti di commercio possono portare in deduzione fino all’80% nel limite dell’ammontare dei canoni non eccedente € 5.164,75 e detrarre il 100% dell’IVA.

Riepiloghiamo: come si “scarica” l’IVA sull’acquisto di un’autovettura?

La normativa prevede che l’IVA sull’acquisto di “tutti i veicoli a motore, diversi dai trattori agricoli o forestali, normalmente adibiti al trasporto stradale di persone o beni la cui massa massima autorizzata non supera 3.500 Kg e il cui numero di posti a sedere, escluso quello del conducente, non è superiore a otto“, non utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’attività di impresa o della professione, è detraibile solo al 40%.

Attenzione, il limite del 40% è previsto in quanto si presuppone un utilizzo dell’auto promiscuo; tuttavia, se il contribuente riesce a dimostrare un utilizzo superiore o addirittura l’utilizzo esclusivo per la propria attività può detrarre una percentuale maggiore di IVA arrivando anche al 100% in caso di utilizzo esclusivo per fini aziendali o professionali.
Relativamente alle spese di manutenzione, custodia nonché all’acquisto di carburanti e lubrificanti, l’IVA è ammessa in detrazione nella stessa misura in cui è ammessa in detrazione l’imposta relativa all’acquisto o all’importazione del veicolo e quindi si presume il 40%, a meno che non si riesca a provare un utilizzo maggiore per fini aziendali.

Si riporta di seguito una tabella di riepilogo delle possibili casistiche sopra riportate suddivise per categoria di soggetto passivo:

TIPOLOGIA DI ACQUISTOSOGGETTO% Detraibilità IVA% Deducibilità costiCOSTO MASSIMO FISCALMENTE AMMORTIZZABILE
ACQUISTOPROFESSIONISTA A USO PROMISCUO40%20%18076
LEASINGPROFESSIONISTA A USO PROMISCUO40%20%18076
NOLEGGIOPROFESSIONISTA A USO PROMISCUO40%20%Limite fiscale annuo pari a euro 3.615
ACQUISTOSOCIETA' USO PROMISCUO40%20%18076
LEASINGSOCIETA' USO PROMISCUO40%20%18076
NOLEGGIOSOCIETA' USO PROMISCUO40%20%Limite fiscale annuo pari a euro 3.615
ACQUISTOSOCIETA' USO ESCLUSIVO100%100%18076
LEASINGSOCIETA' USO ESCLUSIVO100%100%18076
NOLEGGIOSOCIETA' USO ESCLUSIVO100%100%Limite fiscale annuo pari a euro 3.615
ACQUISTOAG. O RAPPR. DI COMMERCIO100%80% 25.823
LEASINGAG. O RAPPR. DI COMMERCIO100%80% 25.823
NOLEGGIOAG. O RAPPR. DI COMMERCIO100%80%Limite fiscale annuo pari a € 5.164,57
ACQUISTODIPEND. A USO PROMISCUO (FRINGE BENEFIT)40%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;
LEASINGDIPEND. A USO PROMISCUO (FRINGE BENEFIT)40%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;
NOLEGGIODIPEND. A USO PROMISCUO (FRINGE BENEFIT)40%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;
ACQUISTODIPEND. A USO PROMISCUO (ADD.TO CON FT)100%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;
LEASINGDIPEND. A USO PROMISCUO (ADD.TO CON FT)100%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;
ACQUISTODIPEND. A USO PROMISCUO (ADD.TO CON FT)100%70%l’importo annuo fiscalmente deducibile dei canoni e’ il 70% dei canoni di competenza, senza limiti;

 

Hai provato la nostra nuova APP?

Fai ancora le fatture con Excel o vuoi provare un nuovo software per creare fatture belle ed avere tutti i tuoi documenti sempre con te? Prova Gratis la nostra APP!

Facebook Comments
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*