Skip to content
dati obbligatori per sito internet

Sito Web: quali dati sono obbligatori?

Sommario
(Last Updated On: 3 Giugno 2020)

Benché sembrino ormai consuetudini acquisite, ci troviamo a rispondere a diverse domande sul corretto inserimento di dati e informazioni obbligatorie sui siti web, sia in caso di sito web o website unico sia in caso di più siti che facciano riferimento alla medesima Partita IVA. Innanzitutto vediamo insieme cosa occorre fare per stare in regola con un nuovo website, ovvero:

  • inserimento nel sito dei dati obbligatori;
  • rispetto della legge sulla privacy del sito web;
  • rispetto della normativa sulla raccolta dei cookies.

È obbligatorio inserire la Partita IVA nel sito web?

Dal 2001, tutti i soggetti titolari di partita IVA che hanno un sito web relativo all’attività esercitata sono tenuti ad indicare il numero di partita IVA sulla home-page di tale sito. Tale obbligo è sancito dall’articolo 35, comma 1, del DPR n. 633/72, il quale dispone che:

I soggetti che intraprendono l’esercizio di un’impresa, arte o professione nel territorio dello Stato, o vi istituiscono una stabile organizzazione, devono farne dichiarazione entro 30 giorni ad uno degli uffici locali dell’Agenzia delle Entrate ovvero ad un ufficio provinciale dell’Imposta sul Valore Aggiunto della medesima Agenzia; la dichiarazione è redatta, a pena di nullità, su modelli conformi a quelli approvati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate. L’ufficio attribuisce al contribuente un numero di Partita IVA che resterà invariato anche nelle ipotesi di variazioni di domicilio fiscale fino al momento della cessazione dell’attività e che deve essere indicato nelle dichiarazioni, nella home-page dell’eventuale sito web e in ogni altro documento ove richiesto“.

È importante sottolineare che un soggetto può avere diversi anche diversi siti web per pubblicizzare la propria attività o per vendere i propri prodotti/servizi, sui quali è tenuto a riportare sempre lo stesso numero di Partita IVA.

Quali sono gli altri dati obbligatori da inserire in ogni sito web?

Gli altri dati obbligatori da inserire variano a seconda della tipologia del soggetto titolare del sito web ovvero società di capitali, di persone o persona fisica.

Infatti il codice civile, in particolare, prevede per le società di capitali (SPA, SRL, SRLS e SAPA) l’obbligo di pubblicare le seguenti indicazioni obbligatorie:

  • sede della società;
  • ufficio del registro delle imprese presso il quale la Società è iscritta e il relativo numero di iscrizione;
  • capitale sociale versato;
  • (eventuale) dopo lo scioglimento, indicazione che la Società è in liquidazione;
  • (eventuale; solo per Spa e Srl a socio unico) indicazione la Società ha un unico socio.

Cosa è obbligatorio riportare per i Professionisti iscritti all’albo?

I professionisti che hanno un albo di riferimento oppure i lavoratori autonomi che esercitano una delle professioni protette (ad es. Notai, Avvocati, Commercialisti, etc.), devono rispettare, oltre alle normative valide per tutti, anche le regole previste dal proprio codice deontologico, che può prevedere dati aggiuntivi da inserire nel proprio sito internet e le relative sanzioni.

Sicuramente è necessario indicare:

  • l’ordine professionale di appartenenza e il numero di iscrizione;
  • il titolo professionale ed eventualmente lo Stato membro in cui è stato rilasciato.

Considerando che sono previste sanzioni piuttosto pesanti, è comunque consigliabile informarsi presso l’albo di appartenenza.

Quale la sanzione prevista per la mancata indicazione dei dati obbligatori?

L’omessa indicazione della Partita IVA è punita con una sanzione amministrativa che varia da € 258,23 a € 2.065,83.

Per il mancato rispetto degli obblighi informativi di cui all’art 2250, la sanzione irrogata dalla Camera di Commercio varia da un minimo di € 206 ad un massimo di € 2.065.

I siti di E-commerce devono inserire ulteriori informazioni?

I siti di E-commerce (sia diretto che indiretto) sono tenuti a rispettare una ulteriore normativa sancita dal D.Lgs. n. 70/2003 che ha imposto in particolare l’indicazione “in modo chiaro ed inequivocabile” dei prezzi e delle tariffe, evidenziando se comprendono le imposte, i costi di consegna ed altri elementi aggiuntivi.

Inoltre, devono essere fornite le seguenti informazioni:

  • fasi con cui si arriverà alla conclusione del contratto e quindi alla vendita del prodotto o servizio;
  • modalità per contattare l’azienda;
  • l’organismo chiamato a dirimere eventuali controversie tra cliente e venditore;
  • il numero di concessione o autorizzazione per le attività con licenza (ad es. i siti di giochi e scommesse online, che richiedono l’autorizzazione dell’AAMS) .

Quali obbligi per la legge sulla privacy per i siti web?

Sul sito internet è necessario pubblicare l’informativa sulla privacy così come indicato dal “Codice in materia di protezione dei dati personali” – art. 13 del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003.

Inoltre, in ogni form per la richiesta dei dati presente nel sito occorre inserire la dicitura per l’accettazione dell’informativa con un check esplicito di accettazione da cliccare oppure semplicemente riportando una indicazione tipo: “con l’invio del presente form accetti la nostra informativa sulla privacy”.

In entrambi i casi è comunque consigliabile riportare nel form di contatto un link cliccabile con l’informativa sulla privacy policy del sito.

Informativa sull’utilizzo dei Cookies

Da maggio 2015, a seguito del recepimento della Direttiva UE n. 136/2009, è divenuto obbligatorio inserire le indicazioni su tutti i siti web le informazioni relative ai cookies raccolti durante la navigazione degli utenti.

Al fine di rispettare questa ulteriore normativa, i soggetti titolari di siti web sono tenuti ad inserire una apposita pagina sul proprio sito, dove sono riportati tutti i cookies racconti durante la navigazione. La legge impone anche che sia mostrato all’utente un pop-up nella home-page del sito, al fine di garantire che egli sia a conoscenza fin da subito dell’installazione di cookies sul proprio dispositivo. Nella finestra deve essere fornita all’utente una specifica indicazione, simile a questa:

Utilizziamo dei cookies per migliorare l’esperienza d’uso presente e futura del nostro sito web. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies”.



Ulteriori info?

Richiedi un nostro preventivo gratuito oppure acquista la nostra consulenza skype direttamente con un professionista esperto per dissipare tutti i tuoi dubbi e risolvere i tuoi problemi con i fisco.

Scopri la nostra offerta dedicata a chi apre partita IVA. Clicca sul bottone sottostante per avere maggiori info!



bonus vacanze 2020

Bonus vacanze 2020: come richiederlo

(Last Updated On: 6 Luglio 2020) L’estate è arrivata e con essa la voglia di andare in vacanza. Quest’anno sarà tutto diverso, ma per consentire

finanziamento 30.000 euro covid 19

Finanziamento 30.000 euro Covid-19

(Last Updated On: 6 Luglio 2020) Il decreto Liquidità, a seguito della conversione in legge 5 giugno 2020, n. 40, ha subito alcune modifiche. Di

decreto rilancio scadenze fiscali

Decreto Rilancio: le scadenze fiscali

(Last Updated On: 16 Giugno 2020) Il Decreto Rilancio, con le disposizioni contenute negli articoli 126 e 127 D.L. 34/2020, ha ulteriormente prorogato al 16

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento Facebook

Aggiungi il tuo commento!


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica

Fattura elettronica

Scarica l’app

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?

Unisciti ad oltre 25.000 iscritti

Iscriviti alla Newsletter de “Il Commercialista Online” per ricevere utili aggiornamenti gratuiti su fisco, lavoro e contabilità.

icona ilcommercialistaonline.it

Il commercialista online

App

Gratis per 40 giorni

#solidarietàdigitale

Gestione semplificata della fatturazione attiva e passiva

Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI