Navigator: cosa è e come fare per diventarlo

Come funziona la selezione per navigator
 
(Last Updated On: 15 Marzo 2019)

L’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro (Anpal) pubblicherà presto il bando di concorso per reclutare circa 6.000 navigator. Dalle ultime indiscrezioni, però, risulterebbero dimezzati i posti assegnati nella prima fase. Altri 4.000 posti verranno offerti tramite appositi bandi regionali. Per un totale di 10.000 nuovi posti di lavoro per i giovani laureati.

Il Navigator è la figura cardine nella gestione del Reddito di Cittadinanza. Il suo scopo è orientare e monitorare gli utenti, favorendo l’inserimento nel mondo del lavoro. Ma vediamo i dettagli e come funzionerà la selezione.

Chi è il Navigator?

Trattasi di una nuova figura professionale con il compito di orientare i percettori del Reddito di Cittadinanza verso l’inserimento o il reinserimento nel modo del lavoro. Durante lo svolgimento di questo compito, il navigator deve ricercare i corsi di qualificazione e riqualificazione e sottoporre le offerte di lavoro, guidando il percettore del sussidio in un percorso alla ricerca di lavoro. Il navigator deve anche verificare e controllare che le persone sotto la sua responsabilità, partecipino effettivamente ai corsi, si presentino all’orientamento, svolgano le 8 ore settimanali di lavori sociali ecc. Il Navigator potrà inviare un controllo al beneficiario del sussidio per verificarne l’operato.

La posizione del navigator è ambita da molti, ma per accedere alla selezione occorre presentare una domanda ufficiale all’ANPAL.

Navigator: come fare domanda?

In un comunicato, l’ANPAL ha reso noto che le novità sull’iter di presentazione della domanda saranno inserite sul sito http://www.anpal.gov.it/Pagine/default.aspx. Qui saranno specificati i requisiti e le modalità di invio della documentazione per partecipare al bando.

La procedura di selezione dovrà essere piuttosto breve considerando che le prime assunzioni partiranno da maggio 2019.

Il bando a cui starebbe lavorando l’ANPAL, dovrebbe riguardare un primo periodo di formazione di 6/8 mesi, a cui dovrebbe seguire un contratto a tempo determinato di due anni. Solo successivamente scatterebbe l’assunzione a tempo indeterminato.

I requisiti per essere navigator

Come anticipato, i posti a disposizione totali dovrebbero essere 10.000; di questi 6.000 unità assunte direttamente dall’Anpal e 4.000 dislocate su base regionale. Tuttavia, da alcune indiscrezioni, le prime assunzioni potrebbero essere ridotte da 6.000 a 3.000.

Per partecipare alla selezione, tutti i candidati devono essere in possesso di una Laurea magistrale o di altro Titolo equipollente nelle seguenti discipline:

  • Giurisprudenza
  • Economia
  • Scienze Politiche
  • Sociologia
  • Psicologia
  • Scienze della Formazione.

I partecipandi al concorso saranno tenuti a dimostrare di:

  • possedere una conoscenza approfondita in materia tecnica e giuridica della normativa vigente in merito a benefici, incentivi e sussidi di disoccupazione (compresa quella regionale e territoriale);
  • essere in grado di effettuare una adeguata valutazione delle competenze professionali del beneficiario del reddito di cittadinanza, al fine di redigere la relazione sulle competenze di quest’ultimo;
  • conoscere le dinamiche del mercato del lavoro, al fine di incrociare domanda e offerta.

Inoltre, da quanto trapelato, ma non ancora confermato, il candidato deve dimostrare di aver maturato un’esperienza minima di 4 anni nel settore della consulenza per il lavoro.

Per maggiori approfondimenti bisognerà aspettare l’uscita ufficiale del bando che sarà pubblicato sulla pagina istituzionale dell’Ente http://www.anpal.gov.it.

Come funziona la selezione per navigator

Il concorso per selezionare i navigator consisterà in un test di 100 domande a risposta multipla su argomenti di cultura generale, logica, informatica, politica del lavoro, disciplina dei contratti di lavoro, sistema di istruzione e formazione, regolamentazione del mercato del lavoro, economia aziendale e orientamenti psico-attitudinali.

Da quanto emerso, al momento non è prevista una prova orale e la sede di svolgimento del test sarà Roma.

I vincitori del concorso verranno assunti con un contratto a tempo determinato della durata di 24 mesi. È prevista per la figura del navigator una retribuzione annuale lorda di circa 30mila euro (1.700/1.800 euro netti al mese, esclusi i contributi).

Ultimi aggiornamenti

È stato pubblicato sul sito dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (ANPAL ) il bando per l’affidamento del servizio di realizzazione della prova scritta.
Le società interessate potranno presentare l’offerta entro il termine del 25 marzo e potranno chiedere ulteriori info in merito alle caratteristiche del concorso fino al 18 marzo 2019.

Siamo sempre a disposizione per rispondere alle tue domande e ai tuoi dubbi. Il nostro staff è composto da professionisti esperti che si aggiornano ogni giorno sulle ultime novità in ambito fiscale e contabile.
Affidati a noi per avere sempre risposte precise e puntuali.
Prova il nostro servizio su Skype!

Facebook Comments

Post consigliati

Nessun commento, aggiungine uno!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *