Di Categorie: Novità fiscali e AdempimentiPubblicato il: 18/05/2022Last Updated: 18/05/2022

Il Decreto Aiuti è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 maggio 2022. Oltre ai sostegni per le imprese e i lavoratori, sono state introdotte anche delle misure per i cittadini, come per esempio il bonus trasporti 2022. Il suddetto bonus sarà in vigore fino al 31 dicembre 2022.
Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta, come funziona e chi sono i destinatari. 

Che cosa è il bonus trasporti 2022 e chi sono i destinatari

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge numero 50 del 17 maggio 2022 è stata confermata l’introduzione di un contributo pari a un importo totale di 60 euro. Le risorse totali stanziate corrispondono a 79 milioni di euro. Una cifra inferiore rispetto a quella prevista dalle prime bozze, pari a 100 milioni di euro. Si potrà beneficiare del bonus trasporti 2022 sino all’esaurimento delle risorse stanziate. 

I principali destinatari del bonus trasporti 2022 sono rappresentati da studenti e lavoratori, con un reddito personale IRPEF non superiore ai 35.000 euro. I redditi di riferimento sono quelli dell’anno 2021, ossia le somme riportate nella dichiarazione dei redditi 2022.

Come funziona il bonus trasporti 2022

Il testo pubblicato in Gazzetta definisce le regole generali del funzionamento del bonus trasporti 2022. Per conoscere l’iter preciso occorre attendere un apposito decreto attuativo. 

In linea generale, il bonus trasporti ha l’obiettivo di riconoscere ai destinatari che rispettano i requisiti un rimborso a seguito dell’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Sono compresi nell’agevolazione anche i servizi di trasporto ferroviario nazionale. Il bonus trasporti corrisponde al 100% della spesa sostenuta, per un importo massimo pari a 60 euro. 

NOTA BENE: il bonus trasporti è utilizzabile per l’acquisto di un solo abbonamento. Inoltre, esso dovrà essere nominativo e non cedibile. 

IMPORTANTE: la somma riconosciuta non costituirà reddito per il beneficiario, e sarà esclusa dal calcolo dell’ISEE.

Come richiedere il bonus trasporti

Nonostante la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge numero 50, occorre attendere l’emazione di un decreto attuativo del Ministero del Lavoro che definirà le regole e l’iter per richiedere il bonus trasporti. 

Il decreto attuativo deve essere emanato entro e non oltre i 60 giorni dalla data di pubblicazione del Decreto Aiuti in Gazzetta. In esso saranno contenute le seguenti informazioni:

  • modalità di presentazione delle domande per il rilascio del bonus trasporti 2022
  • modi di erogazione del bonus trasporti 2022
  • rendicontazione da parte delle aziende di trasporto dei buoni utilzzati fino al 31 dicembre 2022

A predisporre il portale web per le richieste del bonus trasporti sarà a cura della società SOGEI, la quale beneficerà di 1 milione dei 79 stanziati al fine di organizzare e gestire la piattaforma per le domande. 

Stai pensando di aprire la partita IVA? Richiedi la nostra consulenza personalizzata!

Scarica i nostri eBook gratuiti

Aprire Partita IVA - Ebook Il commercialista Online
Regime Forfettario - Ebook Il commercialista Online
Come funziona la SRL - Ebook Il commercialista Online
Commenti

Altri approfondimenti