Skip to content
ecommerce e coronavirus

eCommerce, DDT e fatturazione nell’emergenza Coronavirus

Sommario
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
(Last Updated On: 29 Aprile 2020)

L’esercizio delle attività commerciali è stato compromesso dall’emergenza del Coronavirus. Il DPCM del 22 marzo 2020 ha introdotto restrizioni e misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del COVID-19.
Se per alcune attività industriali, commerciali e produttive è stata imposta la chiusura, il Ministero dello Sviluppo Economico ha precisato che l’attività di eCommerce è consentita. La vendita online non ha subito interruzioni anche per tutti quei beni e prodotti che non appartengono alla filiera farmaceutica o agro-alimentare. Resta inteso che la vendita è permessa per prodotti presenti in magazzino in quanto non è prevista la produzione. 

eCommerce e vendita online durante l’emergenza Covid-19

Il commercio elettronico ai tempi del Coronavirus è consentito, come espressamente esposto dal Decreto dell’11 marzo e dal successivo del 22 marzo, specificamente nell’allegato 1.
In ogni caso, devono sempre essere rispettate le norme e misure di sicurezza e protezione vigenti per le attività produttive. Tutti i lavoratori, quindi, sono tenuti a indossare tutti i dispositivi di sicurezza richiesti e previsti dalla normativa, nel rispetto e nella tutela della loro salute e sicurezza.

NOTA BENE: i negozi la cui attività è vietata dal Decreto Coronavirus possono attivarsi per la vendita online dei propri beni e prodotti, nel rispetto delle norme di sicurezza, attraverso spedizioni organizzate da risorse interne o corrieri. Ed è così che gelaterie, bar, ristoranti e simili possono proporre alla propria clientela servizi di consegna a domicilio, nel pieno rispetto degli obblighi igienico sanitari, sia per la preparazione e il confezionamento, sia per il trasporto. 

I corrieri ai tempi del Coronavirus

Le misure previste dal Decreto del 22 marzo specificano l’operatività delle seguenti attività di spedizione: 

  • Corrieri nazionali e internazionali (con determinate precisazioni e limitazioni da verificare con ogni singolo corriere scelto)
  • Poste Italiane (con servizi limitati consultabili sul sito aziendale)
  • Magazzinaggio e supporto ai trasporti

Come gestire le vendite online senza eCommerce?

Soprattutto per chi non ha mai avuto esperienza con le vendite online, le fasi gestionali possono rappresentare la fonte di dubbi e perplessità, soprattutto in virtù della situazione di emergenza attuale. Come procedere con il prelievo dei prodotti dal magazzino? Come organizzare il trasporto e la consegna? Con tutte le restrizioni e i divieti attualmente attivi, come si possono gestire gli spostamenti, gli incontri con il trasportatore e i clienti?

Precisiamo che per favorire le vendite online non sono state stabilite limitazioni per il trasporto delle merci. Le consegne possono essere effettuate come di consueto in tutte (o quasi) le zone del territorio italiano, considerando tempistiche di spedizione più lunghe rispetto alla normale.
In tutte le fasi della vendita online, dalla preparazione del carrello alla consegna a domicilio, deve essere garantito il pieno rispetto delle norme sanitarie (evitare il contatto tra le persone a distanza minore di un metro, indossare sempre mascherina e guanti).

DDT e fattura: come gestire la documentazione

Il grande dubbio, rivolto anche all’Agenzia delle Entrate, è se il documento di trasporto in presenza di fattura elettronica sia obbligatorio o meno. La risposta da parte dell’Amministrazione finanziaria non ha tardato ad arrivare: l’emergenza Covid-19 non altera le disposizioni in materia attualmente in vigore.

I Documenti di Trasporto (DDT) sono ancor oggi considerati i documenti principali alla base dell’emissione della fattura. Il DDT non deve obbligatoriamente viaggiare insieme ai prodotti in esso individuato ed è considerato valido se emesso sotto forma di documento informatico.
Nonostante l’introduzione della fatturazione elettronica, è rimasta la possibilità di emettere fattura immediata o differita.




SCOPRI LA NOSTRA NUOVA APP!

REGISTRATI GRATUITAMENTE
40 GIORNI DI PROVA per scoprire le potenzialità di gestione della contabilità da APP

REGIME FORFETTARIO 2020

Regime Forfettario 5% o 15%? Quando?

(Last Updated On: 11 Agosto 2020) Stai pensando di avviare un’attività tutta tua come Freelance, Libero Professionista o Ditta Individuale? Bene, sei capitato nel posto giusto

Ancora nessun commendo, Aggiungi il tuo commento!


Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fattura Elettronica per Desktop:

Fattura elettronica

Scarica l’app Mobile per fatturare:

app per Android

app per iOS

Scarica i nostri eBook gratuiti

ditta individuale

regime forfettario

Srl o Srls?

Unisciti ad oltre 25.000 iscritti

Iscriviti alla Newsletter de “Il Commercialista Online” per ricevere utili aggiornamenti gratuiti su fisco, lavoro e contabilità.

icona ilcommercialistaonline.it

Il commercialista online

App

Gratis per 40 giorni

#solidarietàdigitale

Gestione semplificata della fatturazione attiva e passiva

Ebook aprire la partita IVA

Aprire Partita Iva?

Scarica Gratis il nostro Ebook per evitare ERRORI e COSTOSE SANZIONI