Studi di settore: verifica anti-sanzioni

Studi di settore
 
(Last Updated On: 2 Marzo 2019)

In vista della scadenza del 30 settembre per l’invio di Unico i contribuenti e gli intermediari abilitati sono chiamati a controllare i modelli per non incorrere sulle sanzioni da studi di settore.
Gli ultimi interventi legislativi hanno infatti inasprito il sistema sanzionatorio per chi, più o meno dolosamente, omette la trasmissione degli studi di settore o lo fa con contenuto infedele.

Il dl 98/2011 ha stabilito, infatti, che in caso di omessa presentazione si applica la sanzione massima (2mila euro) prevista dal dlgs 471/97.

Ma non solo. L’ufficio potrà procedere ad un accertamento indiziario in quanto l’omissione apre all’induttivo puro. Stesse sanzioni se il contribuente indica una causa di esclusione inesistente.

Fonte: "Il Sole 24 Ore"

Facebook Comments

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *